Casarano. Un Pd veltroniano

Resoconto di una domenica primaria

Grande soddisfazione per la massiccia partecipazione popolare alle Primarie. Il sindaco ringrazia i cittadini. A fine settimana si potrebbe già conoscere il nome del coordinatore cittadino del nuovo partito

Il Partito Democratico casaranese in mano alla componente “veltroniana”. E’ questo il responso delle primarie di domenica scorsa dove circa 1.400 elettori (tra le affluenze più alte in provincia) hanno eletto i sei delegati all’assemblea provinciale e i 50 componenti del Coordinamento di circolo. Il segretario cittadino uscente dei Ds, Rocco Morgante, e l’ex responsabile della Margherita, Sofia De Leo, sono stati i candidati più suffragati per l’assemblea provinciale, ottenendo rispettivamente 307 e 306 preferenze. Sconfitta la componente “lettiana”, che alle primarie di ottobre aveva tenuto testa alla lista del segretario nazionale. Secondo i primi calcoli, i rapporti di forza tra le due componenti nel “parlamentino” del Pd dovrebbe essere 58% a 42%. Oltre a Morgante, vincitore a sorpresa, e a De Leo, sono stati eletti delegati all’assemblea provinciale, tra le donne, Manuela Aradeo (282 voti) e Giulia Tenuzzo (271), veri volti nuovi della politica cittadina; i consiglieri comunali Paolo Zompì (293) e Fernando Venuti (244) tra gli uomini. Alle primarie per l’elezioni del primo Coordinamento di circolo del Pd non sono mancate le sorprese. La più clamorosa è stata la “bocciatura” del consigliere comunale Giorgio Mazzeo che è riuscito a racimolare solo undici preferenze. Tra i volti nuovi, da segnalare quelli dei giovani: Manuela Barlabà, Annalisa Aredano, Francesca Bartolomeo, Aldo Rocco Torsello, Ilario Toma, Enrico Pisanò e ancora e Giulia Tenuzzo. Questa la composizione femminile del coordinamento: Marilena Rausa (107), Sofia De Leo (94), Valentina Schito (82), Liliana Sergi, Giulia Tenuzzo, Manuela Barlabà, Ilenia De Matteis, Marzia De Virgilio, Elena Tornese, Manuela Aradeo, Loredana Cocola, Paola Cavallo, Beatrice Martinelli, Annalisa Aredano, Antonella Siena, Patrizia Casciaro, Patrizia Casto, Cinzia Ferrari, Vera De Matteis, Mariapia De Marco, Anna Rita D’Aquino, Francesca Bartolomeo, Patrizia Toma, Anna Petracca e poi una tra Rita Micocci e Grazia Sabato che hanno conseguito 15 voti a testa (bisogna verificare, regolamento in mano, chi sarà l’eletta). La componente maschile è formata da: Rocco Rizzello (103), Sergio Abbruzzese (98), Cosimo Dei Baroni-De Rose (76), Antonio Memmi, Paolo Zompì, Aldo Rocco Torsello, Roberto Scorrano, Ezio Isernia, Antonio Casciaro, Rocco Morgante, Mario Turco, Antonio De Matteis, Giuseppe Farina, Marco Nuzzo, Claudio Pedone, Francesco De Marco, Fernando Casciaro, Arturo Sarcinella, Ilario Toma, Sergio Stefano, Graziano Piccino, Fabio Felline, Enrico Pisanò, Fabrizio Fattizzo e Rocco Schirinzi. Fanno parte di diritto del coordinamento i delegati alle assemblee nazionale e regionale, eletti lo scorso ottobre, ossia Remigio Venuti, Franco Pisanò, Claudio Casciaro, Gabriele Caputo e Antonella Barlabà. “Sono dati di straordinaria rilevanza quelli che ci consegna la mobilitazione delle Primarie – commenta Remigio Venuti, garante delle Primarie – abbiamo vissuto un momento esaltante di democrazia in un clima di straordinaria partecipazione popolare. Il Partito Democratico è il primo partito che elegge i suoi organismi dirigenti attraverso il voto di centinaia di cittadine e di cittadini che hanno dimostrato di apprezzare questa eccezionale novità. A nome di tutti gli organismi dirigenti – conclude il sindaco – li ringrazio per la loro attiva partecipazione”. La nomina del primo coordinatore cittadino del Pd dovrebbe arrivare entro la fine della settimana.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!