Salentini indisciplinati al volante

Pesante resoconto post week end

Patenti ritirate e tante multe comminate nel fine settimana. Per eccesso di velocità, guida in stato di ebbrezza o col telefonino. Non solo: anche per manomissione della data di scadenza della patente

Non è positivo il bilancio dei controlli effettuati nel corso del week end sulle strade salentine ad opera dei carabinieri. In tutta la provincia sono state comminate numerose multe e ritirate diverse patenti per la ragioni più varie. Non solo eccesso di velocità, ma anche guida in stato di ebbrezza, uso del telefono cellulare al volante, mancato uso delle cinture di sicurezza. Ma queste sono state solo le effrazioni più diffuse. Perché c’è anche chi, come un 40enne di Taurisano, è stato denunciato per falsità materiale: ai carabinieri che lo hanno fermato ha esibito la patente di guida con la data di scadenza modificata. Non troppo bene, se i militari si sono accorti subito della manomissione. Purtroppo, nonostante l’impegno delle forze dell’ordine ai fini della salvaguardia delle vite umane sulla strada, c’è ancora tanto lavoro da fare per convincere gli automobilisti che la sicurezza alla guida è un dovere da rispettare nei confronti non solo di se stessi ma anche degli altri.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!