Il Carnevale della Grecìa

Continuano i festeggiamenti

Continua il Carnevale della Grecìa Salentina, giunto alla XXIII edizione. E' una manifestazione collettiva che coinvolge i Comuni dell’area ellenofona e chiunque voglia partecipare con carri allegorici, gruppi mascherati, interventi di musica, danza, teatro e spettacolo

Ffinalizzato alla conservazione dell’identità culturale e linguistica dell’area in cui si svolge e a favorire momenti di scambio, divertimento, socializzazione e integrazione culturale come Carnevale Popolare Martignanese si svolge da 29 anni. Il Carnevale della Grecìa Salentina: •sostiene iniziative volte alla conservazione della lingua e della cultura grika •coinvolge la popolazione dell’area in una grande manifestazione articolata in percorsi differenziati •promuove la creatività e l’arte •stimola i giovani ad essere protagonisti della propria identità culturale •promuove scambi, anche virtuali, attraverso Internet, con altre comunità linguistiche e culturali Alle ore 14 carri e gruppi provenienti da diversi comuni limitrofi si concentrano a Largo Convento prima dell’avvio della manifestazione. Ad aprire la sfilata saranno gli sbandieratori di Oria, a seguire bande musicali e vari artisti. Durante la sfilata si registrano regolarmente migliaia di presenze. Seguiranno le premiazioni dei vincitori e partecipanti in Piazza della Repubblica accompagnate da intrattenimento musicale, balli, gastronomia e cabaret. Questi i premi che andranno ai vincitori: CATEGORIA CARRI 1 CLASSIFICATO ……… 1200,00 2 CLASSIFICATO ……….. 800,00 3 CLASSIFICATO ……….. 600,00 CATEGORIA GRUPPI 1 CLASSIFICATO …. 600,00 2 CLASSIFICATO …. 500,00 3 CLASSIFICATO …. 400,00 4 CLASSIFICATO …. 300,00 5 CLASSIFICATO …. 200,00 L'appuntamento con il canvevale è per domani alle ore 11.00 quando si terrà anche una manifestazione di consegna dei lavori di restauro della Cappella del Mantovano, sita nel territorio di Martignano a ridosso dell’ingresso di Calimera. Dopo la celebrazione della messa da parte del parroco di Martignano DonRenato Delos, i saluti congiunti del Sindaco di Martignano Luigino Sergio e di Calimera Giuseppe Rosato. La Cappella, costruita nel 1696, è situata all’ingresso di Calimera, provenendo da Martignano, e segna il confine tra i territori delle due comunità grike. Da secoli unisce calimeresi e martignanesi nella devozione verso la Madonna delle Grazie, cui è titolata la Cappella, conosciuta ai più come del Mantovano.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!