Ristrutturiamo i vigneti

Contributi dalla Regione

In arrivo i contributi regionali per la ristrutturazione dei vigneti. Cosimo Caputo, assessore all’Agricoltura del comune di Nardò, segnala la pubblicazione dell’avviso da parte della Regione Puglia

Al via la presentazione delle domande di contributo per la ristrutturazione e conversione dei vigneti – esercizio 2007/2008 in riferimento al relativo Piano Regionale. Ne possono beneficiare gli imprenditori agricoli, singoli o associati, che hanno superfici vitate produttive. I vigneti devono essere ubicati nelle aree delimitate dai disciplinari di produzione dei vini a denominazione di origine (DOC e DOCG) e dei vini a indicazione geografica tipica (IGT). Le domande di accesso ai contributi, redatte nelle modalità indicate e corredate della documentazione richiesta, devono essere inviate tramite raccomandata o corriere autorizzato agli Uffici Provinciali Agricoli entro il 17 marzo 2008. Le risorse finanziarie per l’assegnazione dei contributi saranno gestite da AGEA – Organo pagatore nazionale. I contributi saranno prioritariamente assegnati alle ditte beneficiarie dell’annualità precedente, previa presentazione di richiesta relativa al nuovo Avviso, che è stato pubblicato sul BURP n. 18 del 31 gennaio scorso. Per ogni ulteriore informazione, è possibile rivolgersi all’Ufficio Agricoltura del Comune, sito in via De Dominicis. “Per un paese agricolo come Nardò – ha dichiarato il sindaco Antonio Vaglio – l’attenzione prestata dalla Regione Puglia per un settore strategico della nostra economia rappresenta sicuramente un momento importante, soprattutto in vista della crescita dei viticoltori e dei loro prodotti”. “Si tratta – ha dichiarato l’assessore all’Agricoltura Cosimo Caputo – di un'altra importante opportunità che la Regione Puglia offre ai nostri viticoltori. Ciò a testimonianza dell’impegno profuso a favore del nostro territorio dall’Assessorato Regionale alle Risorse Agroalimentari guidato da Enzo Russo, che costantemente pone in essere iniziative ed interventi per il rilancio del settore agricolo pugliese”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!