Preso il rapinatore delle farmacie

All'attivo due rapine ed una tentata

Voleva scappare sui tetti, quando i militari hanno accerchiato la sua abitazione. Ma non è riuscito a confondersi nul buio. Ora si cerca il complice

Arrestato con l'accusa di rapina aggravata in concorso. E’ finita sui tetti, sui quali ha tentato di far perdere le proprie tracce, la corsa di Carlo Morello, 30enne di Lizzanello, considerato il responsabile di due assalti e di un terzo tentativo, poi sventato, ai danni di farmacie del Leccese. Morello dovrà rispondere circa le rapine compiute a Lecce alla farmacia “Messa” (bottino 300 euro) e a Merine (250 euro) e la tentata rapina a Strudà. Il malvivente seguiva sempre lo copione: spostamenti in scooter, casco in testa color grigio; e come una arma d’intervento, un coltellino. Attualmente gli investigatori sono sulle tracce del complice.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!