L’energia diventa un murales

Un concorso per le scuole

È partita ieri ed andrà avanti fino al 29 gennaio la premiazione del concorso “Tinte energetiche” promosso da Area Sistema di Casarano e Comuni Associati per il progetto Oltre Basso Salento Agenda 21

Il tema è l’energia, in tutte le possibili interpretazioni e significati. Il titolo del concorso per la realizzazione di bozzetti per murales, “Tinte energetiche”, rivolto a tutte le Scuole dei Comuni partecipanti al Progetto “Oltre Basso Salento Agenda 21” (Acquarica del Capo, Alliste, Alessano, Alezio, Casarano, Parabita, Morciano di Leuca, Melissano, Sannicola, Supersano, Taviano, Racale, Ugento, Matino, Taurisano, Presicce) promosso da Area Sistema di Casarano&Comuni Associati. E le scuole hanno risposto in massa, con centinaia e centinaia di ragazzi, dalle Materne alle Superiori, impegnati a realizzare i bozzetti per murales e dunque ad approfondire e reinterpretare il tema dell’energia in maniera libera dopo aver compreso, e coinvolto in questa comprensione anche le famiglie, il ruolo dell’energia come fattore chiave per il raggiungimento della sostenibilità e per la tutela ambientale. È partito ieri “Tinte energetiche” tema delle giornate-evento che si terranno, nell’ordine, a Supersano (oggi e il 29 gennaio prossimo, Teatro parrocchiale), e a Casarano, (il 24 e il 25 gennaio prossimi, Istituto per geometri), con un nutritissimo programma: esposizione degli elaborati partecipanti al concorso di idee, premiazione dei bozzetti finalisti, consegna degli attestati di partecipazione al concorso, trasformazione dei bozzetti premiati in murales con il coinvolgimento delle scolaresche che li hanno realizzati, spettacoli teatrali. In linea con la filosofia del Progetto OltreBasa 21, e con l’obiettivo di diffondere i temi dello sviluppo sostenibile in modo capillare nella popolazione studentesca, “Tinte energetiche” si è rivelato un successo non solo per l’adesione entusiasta registrata, ma soprattutto per la qualità degli elaborati: bellissimi, coloratissimi, intensi e coinvolgenti già nello stadio di bozzetti, ancor prima di essere trasformati in murales. “Coinvolgere bambini e adolescenti sui temi dello sviluppo sostenibile ha significato per noi di fatto estendere obiettivi e significato del Progetto Oltre Basa21 a tutte le famiglie e a tutte le comunità territoriali”, osserva Remigio Venuti, presidente di Area Sistema, “nella consapevolezza che un mutamento di sensibilità così profondo come quello richiesto da Agenda 21 e dalla Carta di Aalborg deve coinvolgere in modo profondo i cittadini, ed iniziare dai bambini e dalle bambine significa educare gli adulti di oggi e quelli di domani. Ma soprattutto è stato un impotante segno l’adesione entusiasta degli adolescenti, grazie anche alle modalità di coinvolgimento. Tutto questo ci dice come il lavoro svolto finora sia riuscito a divenire in parte esperienza condivisa e diffusa, ed è un buon viatico per proseguire sposando come Amministrazioni comunali il Piano di azione locale elaborato nel corso del Progetto, perché lo sviluppo sostenibile entri a pieno titolo nei piani di governo territoriale. Promuovendo iniziative, anche private, finalizzate a migliorare la qualità ambientale e sociale e riuscendo a cogliere quelle opportunità – anche occupazionali – che l’ambiente offre. Il futuro del Basso Salento è anche in questa direzione”. Coerenti con questa traiettoria di lavoro anche i premi, che verranno assegnati alle Scuole dei bozzetti premiati. Per la categoria Scuola Media Superiore un generatore di corrente compatto e portatile a celle fotovoltaiche capace di trasformare le radiazioni solari in energia elettrica con la possibilità di essere usato ovunque per l’accensione delle utenze ed utensili. Per la categoria Scuola Media Inferiore una valigia contenente strumenti e metodologie per il monitoraggio dei consumi energetici, per riuscire a misurare in modo veloce, semplice e senza molta preparazione teorica il consumo energetico di una scuola o edificio ed elaborare proposte utili alla attuazione di progetti sul risparmio energetico. Per la categoria Scuola Elementare un modellino di auto ad idrogeno funzionante a cella a combustibile-idrogeno, contenente una cella ad idrogeno ed un serbatoio per l'idrogeno (il modellino fa il pieno grazie ad una pompa di servizio ad idrogeno fornita insieme ad una piccola stazione di servizio futuristica mentre grazie ai pannelli solari il modello di stazioncina di servizio produce idrogeno e lo stiva in un piccolo serbatoio). Per la categoria Scuola Materna una scatola educativa contenente 30 esperimenti per comprendere l'energia solare e un kit di giochi, utilizzanti energie alternative, comprensivo di casa in miniatura con decine di esperimenti sulle energie alternative (e dunque tra gli altri pannelli fotovoltaici, pannelli per l’acqua calda, generatore eolico in miniatura), e di giostrino solare e piccola auto sportive dotate di piccole celle fotovoltaiche che generano l’energia necessaria a muoversi. Tinte energetiche Programma: 22 gennaio Teatro Parrocchiale di Supersano, spettacolo “La natura fantastica” 24 gennaio Istituto per Geometri di Casarano spettacolo “Biosphera” 25 gennaio Istituto per Geometri di Casarano spettacolo “Biosphera” 29 gennaio Teatro Parrocchiale di Supersano Spettacolo “Giardini di plastica”

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!