Allarga i tuoi orizzonti. Concorso per giovani giornalisti

Domande entro il 15 marzo

La Direzione generale “Allargamento” della Commissione europea, in collaborazione con la European Youth Press Association, ha lanciato un concorso paneuropeo per giovani giornalisti

Obiettivo del concorso è incoraggiare i reporter di domani a riflettere e ad esprimere la loro opinione sulla politica di Allargamento dell'Unione europea. Il concorso si rivolge a giovani di età compresa tra i 17 e i 27 anni che rivestono un ruolo redazionale attivo nell’ambito scolastico/studentesco oppure siano giornalisti professionisti, freelance, tirocinanti o stagisti in organi di comunicazione di stampa o online. I partecipanti, che devono provenire dagli Stati membri UE, dai Paesi candidati (Croazia, Turchia, Macedonia) o dai Paesi potenziali candidati (Albania, Bosnia-Erzegovina, Montenegro, Serbia e Kosovo), sono invitati a presentare un articolo sull'Allargamento dell'Unione europea che sia stato pubblicato tra il 1° gennaio 2007 e il 15 marzo 2008. Per iscriversi al concorso, conoscere le modalità di partecipazione e i requisiti degli elaborati, è necessario collegarsi al sito www.EUjournalist-award.eu. Sul sito sono anche pubblicati alcuni articoli sulla politica comunitaria in materia di Allargamento ed è possibile trovare consigli utili e interessanti su una carriera nel mondo del giornalismo. Al termine del concorso, giurie nazionali composte da rappresentanti dei media sceglieranno un articolo vincitore per ciascun Paese. Gli articoli selezionati verranno pubblicati sul sito web del concorso e ai 35 vincitori verrà offerto un viaggio per visitare due capitali dell’Europa sud-orientale, che si concluderà con una conferenza finale in Slovenia nel giugno del 2008. Le candidature saranno ammesse esclusivamente se pervenute attraverso il sito web del concorso entro e non oltre il 15 marzo 2008.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!