Italgest Salento D’amare. Ripresa degli allenamenti

Attesa per la fase finale

Terminate le vacanze, i Campioni d’Italia riprendono oggi gli allenamenti che li porteranno ad affrontare la fase decisiva della stagione, dopo aver acquisito il primo posto in classifica al termine della Prima Fase

Al raduno del Pala Italgest mancheranno, però, gli Azzurri Vito Fovio, Alessandro Tarafino, Demis Radovcic ed Eduardo Arcuri, impegnati con le Qualificazioni della Nazionale Italiana ai prossimi campionati Mondiali 2009. Al gruppo azzurro si è aggregato anche il pivot alto-atesino Andreas Kammerer, richiamato in Nazionale dopo il forfait di Morelli. La Nazionale allenata da mister Giuseppe Tedesco affronterà in match di andata e ritorno il Belgio e la temibile Svizzera. L’esordio dell’Italia è previsto per domani ad Herstal contro i Belgi alle 20:30 e sarà arbitrata dalla coppia danese Nielsen – Lorentzen. Quattro giorni più tardi, domenica 13 gennaio, esordio casalingo per l’Italia che, sul parquet di Trieste, ospiterà il Belgio nell’incontro di ritorno; la partita è in programma alle ore 18 e sarà trasmessa in diretta su SKY Sport 2. Ad attendere i rosso – azzurri ci sarà un notevole carico di lavoro per ritrovare una condizione ottimale in vista dei prossimi impegni, datati 2 Febbraio per la ripresa del campionato a Prato contro l’Al.Pi. e successivamente l’8 o il 9 febbraio al Pala Italgest contro il Portovik Youzhny nella gara valida per gli ottavi di finale di EHF Cup. Da verificare la condizione del russo Rostislav Grinishin. “Mi auguro di perseguire il cammino che con tanti sacrifici abbiamo iniziato nei primi mesi della stagione. Ci aspettano duri appuntamenti e squadre agguerrite e preparate, ma abbiamo le carte in regola per essere protagonisti in tutte le manifestazioni”, dichiara il d.s. Giuseppe Isernia.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!