Nuovo presidente per il Comitato Femminile Plurale

Confindustria elegge il suo rappresentante

E’ stata un’elezione all’unanimità quella che ha sancito la nomina di Stefania Leuci a presidente del “Comitato Femminile Plurale” di Confindustria Lecce, segnale di forte compattezza ed univocità d’intenti delle donne aderenti al Comitato

Stefania Leuci, 43 anni, tre figli, avvocato, presidente di Soateam Spa, organismo di attestazione delle imprese che operano nel settore dei lavori pubblici, ha accolto con entusiasmo questa elezione, che la vedrà rappresentare le istanze delle imprenditrici iscritte a Confindustria Lecce: “Sono onorata – sostiene la presidente – della fiducia accordatami dalle colleghe, consapevole dell’impegno che ho assunto per sostenere il progetto che abbiamo avviato insieme”. “Il Comitato, nel rispetto dello Statuto Confindustriale – continua la presidente Leuci – promuove lo sviluppo dell’imprenditoria femminile ed intende operare per il conseguimento delle pari opportunità per le donne imprenditrici o che intendono avviare un’impresa, oltre che sostenere il ruolo delle donne nel mondo del lavoro, qualunque ruolo esse ricoprano”. Nell’auspicare una sempre maggiore partecipazione delle donne all’interno di enti ed istituzioni pubbliche e private, il Comitato favorirà la presenza femminile anche all’interno degli organi confindustriali a qualunque livello. “Tali obiettivi –conclude Stefania Leuci – saranno realizzati di concerto con il Comitato Femminile Plurale operante a livello regionale e presieduto da Stefania Mandurino, che ha coordinato l’avvio del Comitato in Confindustria Lecce”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!