Il Salento preda del maltempo

A Maglie e Tricase i danni più gravi

E' stato un week end all'insegna del maltempo, quello appena trascorso. Dopo la neve e il ghiaccio, anche una tromba d'aria si è abbattuta sul Salento. La zona più colpita è stata quella compresa tra Maglie e Tricase

Non bastavano la neve e le temperature polari. Ci si mette pure il vento, adesso, a creare seri danni al territorio salentino. Una tromba d’aria s’è abbattuta ieri sulla zona compresa tra Maglie e Tricase. Le conseguenze non sono state proprio leggere. Oltre a diversi alberi sradicati, la conta dei danni è andata avanti: muretti a secco abbattuti, tettoie di capannoni divelte, pali della luce buttati a terra. I vigili del fuoco del posto hanno lavorato senza sosta, coadiuvati dal comando provinciale di Lecce e dalla stazione di Gallipoli. Nel nord Salento la situazione appare invece sotto controllo. Nonostante l’abbondante pioggia delle ultime ore, non sono stati segnalati, al momento, danni gravi a persone o cose.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!