La banda degli estintori colpisce l'Omfesa

Intrusione nella notte. I responsabili sono minorenni

Uno dei due responsabili ha appena undici anni. L'altro, 16. Si sono introdotti all'interno della azienda di Trepuzzi Omfesa ed hannno svuotato due estintori nell'atrio. Il fenomeno emulazione dei “fighetti” di Lecce è ufficialmente partito

Anche l’Omfesa di Trepuzzi è stata presa di mira dagli emuli della banda degli estintori. Gli episodi ad opera dei “fighetti” di Lecce hanno infatti aperto la strada ad un’intensa attività di “svuotamento” degli estintori negli istituti scolastici, come a Parabita e a Copertino. Ma stavolta non si è trattato di una scuola. Protagonisti del fatto sono stati un 16enne di Trepuzzi, apprendista panettiere, ed un suo giovanissimo complice di appena undici anni. Che, approfittando della chiusura dell’azienda che si occupa di costruzione e manutenzione di materiale ferroviario, si sono introdotti nella struttura ed hanno dato il via ai giochi9, svuotando due estintori nell’atrio. Il custode ha allertato i carabinieri che hanno trovato i due giovanissimi ancora impegnati nella loro attività. Del fatto è stato avvisata la Procura dei minorenni di Lecce. Il 16enne è stato denunciato per danneggiamento, l’undicenne non è invece imputabile. Entrambi i ragazzi sono stati riaffidati ai genitori.

Leave a Comment