Gli Après la classe al 16° festival internazionale della canzone “italiani nel mondo”

Oggi una conferenza stampa sulla manifestazione

Domani gli Après la Classe saranno ospiti d’onore della 16° edizione del Festival Internazionale della Canzone “Italiani nel Mondo”, che si svolgerà nel Teatro dell’Istituto Italiano di Cultura, Rue de Livourne 38, a Bruxelles, a partire dalle ore 20.00. È questa la prima di quattro esibizioni che porteranno la musica del gruppo salentino in Belgio e in Germania. L'evento sarà presentato oggi nel corso di una conferenza stampa

La band salentina è stata chiamata a rappresentare, sul palcoscenico di questo evento internazionale, il mondo della musica italiana di qualità. Al sound inconfondibile della loro “Patchanka”, mix di pop-rock elettronico, reggae, dance e ska, contaminato degli antichi ritmi della tradizione musicale del Salento, sarà quindi riservato un posto speciale nell’ambito di questa grande festa della musica. Dopo il concerto del 6 dicembre, gli Après suoneranno il 7 dicembre a Ostende (Belgio), per tornare nuovamente l’8 dicembre a Bruxelles, dove si esibiranno al Botanique Orangerie, rue Royale, 236, h. 20.00. Il breve, ma intenso, tour si concluderà il 19 dicembre in Germania al Sinkkasten Arts Club, Brönnerstrasse 5-9 di Francoforte. Si tratta sicuramente di una importante appuntamento per la band salentina, che dopo la lunghissima tournée estiva riprende il suo girovagare proprio in occasione di questa prestigiosa kermesse, organizzata dall'Associazione Culturale A.C.I.E.M. di Bruxelles e patrocinata da Franco Frattini, Vice Presidente della Commissione Europea, dall'Istituto Italiano di Cultura per il Belgio e sostenuta dal Consolato d'Italia a Bruxelles e dall'Ambasciata d'Italia in Belgio. L’evento sarà illustrato nel corso di una conferenza stampa che avrà luogo mercoledì 5 dicembre alle ore 13.30 presso la sede del Parlamento Europeo alla presenza – fra gli altri – di Franco Frattini, Vice Presidente della Commissione Europea, di Mario Mauro, Vice Presidente del Parlamento Europeo, e degli Europarlamentari Lilli Gruber e Gianni Pittella. Lo scopo del Concorso è quello di offrire ai giovani talenti italiani all'estero l’ opportunità di affermarsi raggiungendo un pubblico internazionale, e di alimentare e sostenere la tradizione musicale italiana oltre confine, valorizzando e preservando il patrimonio culturale, musicale e linguistico del nostro paese. Saranno 15, quest’anno, i cantanti in gara, insieme ad autori e compositori provenienti soprattutto da quei Paesi Europei dove maggiore è stato l'afflusso dell'emigrazione italiana. Sogno del Patron e Presidente, Gino Perruccio, è che al vincitore sia data la possibilità di partecipare al Festival di San Remo, nella sezione giovani.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!