Si è tolta la vita gettandosi in mare

Ritrovata l'auto. E lei nell'abitacolo

Ha preferito porre fine alla sua depressione da sola. Togliendosi la vita. Aida Talà, 34enne di Sannicola, scomparsa dal 28 novembre, è stata ritrovata ieri nell'abitacolo della sua auto nelle acque di Gallipoli. Per lei non c'era più a da fare

E’ finita come si preferiva non pensare. Nel modo peggiore. La Fiat Punto di colore blu di proprietà di Aida Talà, la donna di Sannicola che si era allontanata da casa lo scorso 28 novembre è stata ritrovata ieri, nelle acque nei pressi del porto di Gallipoli. E quando i due sommozzatori della protezione civile e dei vigili dl fuoco sono scesi sottacqua, la tragica scoperta: nell’abitacolo della vettura c’era il corpo ormai senza vita della 34enne. Le ricostruzioni che saranno effettuate con maggiore precisione nelle prossime ore potranno chiarire l’orario dell’accaduto. La donna lascia il marito e tre figli, l’ultimo dei quali venuto al mondo appena un mese fa. Pare che proprio in seguito all’ultima gravidanza la donna fosse stata colpita da una profonda crisi depressiva; per questa ragione era seguita da un assistente sociale.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!