Nuova sfida per Italgest Salento d’amare

Incontro con l’Indeco Conversano

Dopo la storica vittoria in Ehf cup contro il Grasshopper club Zurich, per i campioni d’Italia è di nuovo tempo di serie A d’elite. Nella terza giornata di ritorno della prima fase, i rosso azzurri affronteranno un avversario carico e voglioso di ritornare a vincere, convincendo i propri supporters: l’Indeco Conversano, terzo in graduatoria e staccato da cinque punti dai salentini

In settimana, i dirigenti bianco-verdi hanno acquistato le prestazioni di due ottimi giocatori: il pivot danese Ole Sorensen e il terzino portoghese Paulo Silva, entrambi pronti ad esordire domani sera. I ragazzi di Barrios provengono da quattro vittorie consecutive in campionato e non intendono fermarsi; sono consapevoli, però, di trovare di fronte un avversario più fresco e deciso a metterli in difficoltà. I salentini, reduci dalle fatiche di coppa, non sono mai riusciti ad imporsi al pala San Giacomo, l’unico campo a cui manca il successo alla compagine del presidente Ivan De Masi. si contenderanno la vittoria due delle migliori difese del torneo. In casa Italgest, il tecnico spagnolo Javier Barrios può contare su tutti i suoi giocatori, compreso Andreas Kammerer, che aveva accusato una contusione all’avambraccio sinistro. “Non è facile disputare tre partite in quattro giorni, ma giocheremo con il cuore, cercando magari di regalare una vittoria importante a tutti i nostri tifosi” afferma coach Barrios. Nell’Indeco Conversano, invece, saranno assenti gli infortunati Niazhura e Kust. I precedenti sono favorevoli ai campioni d’Italia: quattro gli incontri ufficiali tra le due formazioni, tra cui si contano tre affermazioni per la Italgest ed una per il Conversano. Sono tre anche gli ex della gara: Vito Fovio, Alessandro Tarafino e Giuseppe Lovecchio. Fischio d’inizio degli arbitri Boscia-Pietraforte alle ore 19:00.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!