Il palazzetto dello sport al C.U.S. di Lecce

Firmata la convenzione

E’ stato consegnato oggi, giovedì 22 novembre, il Palazzetto dello sport della Provincia di Lecce al Centro Universitario Sportivo. La Giunta provinciale, infatti, nei giorni scorsi aveva approvato la convenzione tra l’Ente di Palazzo dei Celestini ed il C.U.S. finalizzata alla gestione della palestra e all’organizzazione delle attività sportive collegate

Alla firma della convenzione, sottoscritta dal dirigente provinciale allo Sport Giorgio Felline ed dal presidente del C.U.S. Roberto Rella, si è arrivati dopo aver preso atto dell’impossibilità del C.O.N.I. nel gestire la palestra per cause organizzative e difficoltà funzionali interne all’organismo sportivo provinciale. “Abbiamo lavorato attentamente per trovare un partner qualificato capace di rispondere alle esigenze richieste dall’impiego di una importantissima struttura sportiva qual’è appunto il Palazzetto provinciale di via Merine” commenta Salvatore Capone, assessore allo Sport della Provincia di Lecce. “La scelta – continua Capone – è stata indirizzata al C.U.S. per la sua professionalità e consolidata esperienza nel campo della gestione di impianti sportivi, organismo da sempre aperto ai giovani e sensibile alla promozione e sviluppo della pratica sportiva. L’affidamento è avvenuto, ad ogni modo, alle stesse condizioni precedentemente fissate con il C.O.N.I., confermando le medesime tariffe e regolamento d’uso” “Non bisogna, inoltre, dimenticare che da alcuni anni l’Università del Salento, il C.U.S. e la Provincia di Lecce collaborano alla realizzazione di attività socio-sportive in favore dei giovani, delle società, degli istruttori/educatori e di tutti coloro che operano nel mondo sportivo si pensi, in particolare, al progetto I Giovanissimi del Salento. Questa collaborazione, sancita anche in un apposito protocollo di intesa, ha per oggetto l’attuazione di azioni sinergiche nel campo della ricerca, formazione, promozione dell’educazione ludico-motoria, sportiva e della salute”. “La Provincia di Lecce – conclude l’assessore Salvatore Capone – sta investendo ingenti risorse nelle politiche dello sport con la convinzione che rappresenti uno dei principali strumenti di coesione ed integrazione sociale, nonché di promozione del territorio e di sviluppo economico-sociale”. Parole di ringraziamento per la fiducia accordata giungono dal presidente del C.U.S. Roberto Rella: “Esprimo gratitudine nei confronti della Provincia per la stima che ci ha concesso con questa convenzione, sarà nostro compito e dovere contraccambiare con il massimo impegno. Il C.U.S. attraverso il Consiglio Direttivo metterà a disposizione della comunità salentina la sua pluriennale esperienza di gestione di palestre e impianti sportivi, operando con la massima trasparenza, apertura e dialogo con tutte le società attive nel territorio nell’intento di perseguire il più ampio coinvolgimento di sportivi ed un efficiente ed efficace utilizzo della palestra”. “A breve, anche sul sito istituzionale della Provincia di Lecce, saranno rese pubbliche tutte le condizioni e la relativa modulistica per usufruire dell’impianto. Ulteriori informazione si potranno, comunque, avere contattando direttamente gli uffici del C.U.S., siti alla superstrada Lecce-Brindisi, o telefonando al numero 0832.309115”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!