Rapinata e palpeggiata. Preso il colpevole

In 24 ore i poliziotti sono risaliti all'identità dell'uomo

La descrizione precisa che la donna ha fornito del suo aggressore ha permesso alla Polizia di risalire in 24 ore all'identità dell'uomo. Si tratta di Angelo Calcagnì, 24 anni, fabbro, di Cutrofiano

Sono bastate 24 ore per risalire al volto del colpevole dell’aggressione che si è consumata domenica scorsa ai danni di una donna di Cutrofiano. L’uomo, Angelo Calcagnì, fabbro 24enne di Cutrofiano, l’avrebbe palpeggiata e rapinata proprio sul portone di casa, mentre questa stava per introdursi nella sua abitazione. Nonostante avesse un passamontagna che ne rendeva impossibile il riconoscimento, la donna ha fornito una descrizione precisa della statura e della corporatura, aggiungendo che si muoveva in maniera goffa e piegata in avanti. La cosa strana, inoltre, è che l’uomo sia fuggito in sella ad una bici; un modello sportivo, da mountain bike, aveva riferito la donna. Evidentemente non troppo diffuso in città. Come da prassi, in seguito al fermo, i militari hanno perquisito l’abitazione dell’uomo; lì hanno rinvenuto delle sostanze stupefacenti che gli sono costate la segnalazione al prefetto per uso non terapeutico delle stesse.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!