La rapina, la palpeggia e fugge in bici

Indagano i carabinieri

Un passamontagna in testa ed un probabile accento salentino. Ha aspettato che una donna rientrasse a casa e, proprio sul cancello, l'ha derubata ed ha tentato di palpeggiarla

Le ricerche che si sono protratte per le intere giornate di domenica e di ieri non hanno ancora portato risultati. E così il rapinatore che l’altro ieri ha aggredito una donna che rientrava a casa, a Cutrofiano, rubandole i 120 euro che aveva in borsa e tentando anche di palpeggiarla è ancora in circolazione. Gli inquirenti non credono abbia fatto tanta strada dal momento che si è allontanato a bordo di una bicicletta; potrebbe anzi trattarsi di un uomo del posto, anche perché pare conoscesse le abitudini della 30enne, ad esempio il fatto che rientrasse a casa da sola e che per aprire il cancello dovesse scendere dall’auto. Pochi sono gli indizi che la donna ha fornito agli investigatori dal momento che questi indossava un passamontagna; solo indicazioni sulla sua altezza e un probabile accento salentino, emerso dalle sole due parole che questi avrebbe pronunciato prima di aggredirla.

Leave a Comment