Nuova testimonianza contro il sarto

Parla una donna di 45 anni

E' sempre più critica la posizione dell'anziano coniuge di Jole Provenzano. Una donna di 45 anni riferisce di “attenzioni particolari” ricevute quando aveva sette anni

Spunta un’altra voce contro il sarto di Parabita. Quel Luigi Compagnone 80enne, marito della maestra uccisa dalla foga della madre di un bimbo di sette anni. Vittima, il piccolo, secondo quanto lui stesso ha raccontato ai giudici, di abusi da parte dei due coniugi, in quella casa-scuola di via dei Mille dove si recava, ogni pomeriggio, per fare i compiti. Ed è la voce di una donna di 45 anni. Anche lei allieva, all’età di sette anni, della stessa scuola. Anche lei oggetto di “attenzioni particolari” da parte dell’uomo. Non violenze sessuali vere e proprie, ma un interessamento imbarazzante. Il caso appare, dunque, tutt’altro che chiuso. E mentre emergono altri dettagli sul passato dell’anziano, i carabinieri hanno già contattato tutti i bambini che fino a pochi giorni fa hanno frequentato le lezioni della maestra Jole Provenzano. Saranno ascoltati tra mercoledì e giovedì.

Leave a Comment