Minorenni. Sesso in piazza ubriachi

Incorso le indagini per stabilire se ci sia stata violenza sessuale

Il referto medico ha parlato di lesioni sul corpo della 15enne ma non di violenze subite. Restano da stabilire le responsabilità. I due giovani sono stati visti nudi sull’erba in piazzetta Quasimodo

14 anni lui e 15 anni lei. Ed il cielo stellato di San Martino sulla testa. I residenti in piazzetta Quasimodo a Lecce si sono allarmati, domenica sera (erano circa le 22.30) quando hanno visto, sdraiata sull’erba, una ragazza seminuda ed immobile. E poi un ragazzo che le si avvicinava e sembrava approfittare di lei. Le pattuglie del primo turno della Squadra mobile e delle Volanti giunte sul posto hanno trovato la ragazza in stato di incoscienza, ancora a terra, come svenuta. Condotta in Questura, la vittima ha raccontato di non ricordare a; un’amica che con lei partecipato alla festa di San Martino in piazzetta Quasimodo, ha riferito che la 15enne ha perso i sensi dopo aver assaporato più di un sorso di vino novello. Il referto medico non ha riportato segni di violenza sul suo corpo, solo delle lesioni. Ma né la ragazza né la famiglia hanno sporto denuncia nei confronti del giovane. Hanno tre mesi di tempo per farlo.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!