Italia Nostra contro i parchi eolici

Tutelia del paesaggio

Italia Nostra ribadisce il suo fermo No alla distruzione del paesaggio e conferma la sua opposizione ai parchi eolici invitando il Comune di Nardò a tutelare il paesaggio

In relazione alle notizie di stampa sul ricorso amministrativo promosso dalle Ditte rappresentate dal Paride De Masi e interessate alla realizzazione di parchi eolici in territorio di Nardò, la Sezione Salento Ovest di Italia Nostra invita il Sindaco della Città e l’Amministrazione Comunale a voler attivare le opportune misure per resistere alle iniziative giudiziarie di chi ritiene di dover far valer interessi che se realizzati stravolgerebbero il territorio di Nardò che fonda sul privilegio ecologico e ambientale gran parte delle sue possibilità di crescita e di sviluppo. Italia Nostra ribadisce il suo fermo No alla distruzione del paesaggio e conferma la sua opposizione ai parchi eolici. Il Comune non faccia marcia indietro, non ceda alle pressioni e ai ricatti. La democrazia e l’ambiente non hanno prezzo. Non dimentichi il Sindaco Vaglio quanto ha più volte dichiarato durante la campagna elettorale in merito all’eolico. L’ambiente come la salute non sono monetizzabili. Non hanno un prezzo e non possono essere ragioni valide le attese di royalties promesse per realizzare interventi che possono trovare attuazione con più attente politiche di spesa e di investimento L’Amministrazione comunale dia il buon esempio e riduca i propri sprechi e i costi di una politica che deve essere al servizio dei cittadini e non di potenti arroganti e preoccupati unicamente dei propri interessi. Se qualcuno dei Consiglieri comunali in carica è intenzionato a rivedere le proprie posizioni dietro la pressione della paura abbia il coraggio e la dignità politica e morale di dimettersi. Italia Nostra esprime sdegno per le voci secondo cui il Consiglio Comunale intenderebbe revocare le proprie determinazioni di netta opposizione all’eolico per paura di possibili ritorsioni patrimoniali. Chi si assume la responsabilità di rappresentare il popolo deve avere ben chiaro il senso e il valore delle proprie determinazioni e delle proprie scelte e non può cedere alla pressione emotiva che accorti lobbisti stanno svolgendo in questi giorni nei confronti dell’Assemblea comunale. Cosi come chi all’interno dell’Amministrazione Comunale ha rappresentato e rappresenta prestigiose organizzazioni di tutela e valorizzazionedel paesaggio abbia il coraggio di assumere coerenti posizioni pubbliche sulla questione che vale sicuramente più di una carica effimera. Come per Portoselvaggio valga il fermo “No ai nuovi barbari” che Pantaleo Ingusci e con lui in tanti lanciò per una battaglia di civiltà e di progresso che ha dimostrato tutto la sua giustezza e lungimiranza.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!