Vigile in arresto. Intascava le multe

Tre mesi di indagini per i carabinieri di Maglie

Di tante multe elevate in due anni, non tutte si concludevano con il regolare pagamento della somma dovuta. O meglio, un pagamento c'era, ma direttamente alle tasche del vigile

Le indagini dei carabinieri di Maglie hanno preso il via nello scorso luglio e sono andate avanti fino all’ordinanza del gip del Tribunale di Lecce: Raffaele De Cicco, 52enne vicecomandante della Polizia municipale di Otranto, è stato arrestato con le accuse di peculato e occultamento di atti. Nello specifico, di multe comminate per strada. De Cicco si sarebbe appropriato indebitamente di somme di danaro relative al pagamento di contravvenzioni ed avrebbe nascosto o distrutto decine di verbali del 2007 e tantissimi altri del 2006, per un totale di oltre un centinaio di multe. Nella pratica, il vigile elevava la contravvenzione e, all’atto della conciliazione, probabilmente intascava le somme, facendo scomparire il foglio d’ammenda, che, viceversa, rimaneva incollato alle auto di chi non voleva versare subito il denaro.

Leave a Comment