Ed è tris

Il Lecce batte il Chievo ed archivia la sua terza vittoria consecutiva in una settimana

Questa volta il Lecce ha invertito la tendenza, anziché un calo, nella ripresa ha mostrato crescita e soprattutto concretezza. Ottima la partita di Abbruscato che ha lavorato anche per un Tiribocchi mai in partita. Con quelli di oggi sono nove i punti in una settimana, che, con soddisfazione e sincerità il presidente Semeraro ha così ha commentato “Non ci sono abituato”.

Il Lecce supera l’esame Chievo e fa tris, portando a casa tre punti e la terza vittoria consecutiva. La partita di oggi al Via del Mare no era iniziata bene per i giallorossi perché i ragazzi di mister Iachini si sono mostrati subito per quello che sono e cioè una squadra molto forte tecnicamente e tatticamente ben messa in campo, infatti per la prima buona mezz’ora hanno messo sotto pressione i salentini, giocando un pressing alto e andando spesso al raddoppio sui portatori di palla, creando molte buone occasioni da gol. La prima è già al 2’ minuto di gioco quando Pellissier serve Luciano che avanza ed al limite dell’area tenta il tiro, ma Rosati anche se fuori dai pali, in estensione respinge con un amano. Tra le altre azioni da segnalare, il tentativo di Ciaramitaro al 12’ ed il liscio di testa a porta vuota di Luciano. Nel frattempo il Lecce cerca di reagire come può, tentando di limitare i danni in difesa e provando qualche azione in attacco, anche se oggi dovrà fare a meno di Tiribocchi presente in campo ma quasi sempre assente nelle azioni di finalizzazione, come quando al 25’ ha la palla gol tra i piedi ma viene respinta da Squizzi, per fortuna lì vicino c’è Abbruscato che ne approfitta e segna il gol dell’1 a 0, la prima rete che poi sbloccherà il gioco dei giallorossi. Nel finale del primo tempo Papadopulo chiama fuori Schiavi, che rimasto a terra dopo uno scontro non ha più ripreso a pieno e mette dentro il giovane Esposito, autore poi di una buona partita. All’inizio della ripresa non c’è il tempo di ricominciare che Ariatti serve un ottimo cross ad Abbruscato che tira e Squizzi non riesce ad arrivare sul secondo palo e è il gol del 2 a 0. Da qui in poi il Lecce inizia crescere, Papadopulo tira fuori Tiribocchi per Valdes e la manovra cambia direzione, avanza e la squadra macina gioco mentre il Chievo soffre, Iachini tenta la via dei nuovi innesti e butta dentro a distanza di dici minuti Gasparetto, Greco e Rosi, ma la situazione non cambia. Nel finale di gara arriva il gol (ormai i giallorossi ci stanno facendo l’abitudine), il terzo: Valdes viene atterrato in area al 48’ ed il signor Saccani indica gli undici metri, è lo stesso cileno a presentarsi sul dischetto ed a trasformare, per il gol del 3 a 0, poco prima del triplice fischio. Prossima tappa: Bologna.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!