“Non c’era altra strada” a Lecce

Il documentario sui partigiani

Si discute di lotta partigiana domani al Politeama greco di Lecce. Tra gli ospiti Nikos e Argiro Kokovlis, ex partigiani greci

“Non c’era altra strada – There was no other way. I partigiani greci e il desiderio di libertà”. E’ questo il titolo del dibattito che si terrà domani al Politeama di Lecce (ore 12) alla presenza di Nikos e Argiro Kokovlis, ex partigiani greci, Gianni Schilardi, professore ed editore, Luciana Castellina, ex deputata europea e ex direttrice Agenzia Italia cinema, e Nichi Vendola, presidente della Regione Puglia. All’indomani della fine della seconda guerra mondiale, in piena guerra civile (1950 – 1962), un folto gruppo di Partigiani greci, guidati da Nikos e Argiro Kokovlis, continuò a resistere sulle montagne dell’isola di Creta a fianco dell’esercito democratico fino a quando, nel ’62, venne a Lecce e scoprì la libertà. Da quella vicenda, i due principali protagonisti hanno tratto un libro, “There was no other way” che viene oggi trasposto in un video documentario, per la regia di Stavros Psillakis e con il determinante contributo della Apulia Film Commission. Il documentario verrà girato a Lecce dal 26 al 30 settembre. L’incontro di domani sarà l’occasione per salutare la delegazione di ex Partigiani e la troupe del documentario al completo.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!