Piccoli ladri

Due arresti ed una denuncia a piede libero

Tutti e tre minorenni; uno ha addirittura meno di 14 anni e, nell’operazione, svolgeva il preciso ruolo di fare da “palo”. Sono stati bloccati mentre cercavano di rubare un computer dalla sede Acli di Casarano

Si sono introdotti poco prima dell’alba di ieri all’interno della sede del patronato Acli di Casarano, sfondando la finestra che si affaccia su via Buonarroti: erano quasi le 4 del mattino. Ed avevano già puntato l’obiettivo, un personal computer, da utilizzare in proprio o forse da rivendere. Ma sono stati sorpresi in flagranza di reato dalla sorveglianza privata. Un agente della Securpol, di pattuglia nella zona, li ha infatti individuati proprio mentre stavano guadagnando l’uscita, con il computer fra le mani, tentando di dileguarsi tra le vie del centro. Si tratta di tre minorenni, uno dei quali al di sotto dei 14 anni, con il preciso compito di fare da “palo” per i due complici più grandi. La sorveglianza ha però messo in allerta i carabinieri della compagnia di Casarano, che li hanno rintracciati e bloccati. I due più grandi sono stati arrestati e accompagnati presso centro di prima accoglienza di Monteroni di Lecce; il più giovane è stato invece denunciato a piede libero alla Procura dei minorenni di Lecce. Tutti e tre rispondono di furto aggravato in concorso.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!