Italgest handball cerca la ciliegina sulla torta

La squadra si prepara per il ritiro

I nomi sono stati già tutti fatti. Tutti tranne uno. Perché al gruppo allenato da mister Barrios manca ancora quel giocatore che faccia fare alla formazione il salto di qualità

E’ quasi ultimata la rosa della Italgest Salento d’amare 2007/2008. Il gruppo che ha conquistato lo scudetto nella passata stagione è stato rinforzato con quattro acquisti mirati: il centrale sloveno Rok Ivancic, il pivot Andreas Kammerer, il portiere Diego Modrusan e l’ala destra italo–argentina Ignacio Baroni. Ma la campagna acquisti non è ancora chiusa. “Mister Barrios ha a disposizione ottimi elementi e soprattutto un gruppo affiatato”, commenta il direttore sportivo Isernia. Mancherebbe, a questo punto, la classica ciliegina sulla torta. “Stiamo seguendo un terzino destro che si adatti ai nostri schemi sia offensivi che difensivi, che ci faccia fare un ulteriore salto di qualità”, conclude Isernia. Questo sarà l’ultimo tassello da aggiungere alla già forte equipe rosso–azzurra prima dell’inizio della prossima stagione. Il tecnico iberico Barrios fa il punto del mercato delle otto squadre della classe regina. “ Il prossimo campionato sarà sicuramente avvincente – dice – in quanto tutte le squadre si sono rinforzate con l’acquisto di giocatori molto bravi. Occorre però attendere i roster definitivi per avere un’idea più precisa”. Ecco la lista dei 14 convocati dal tecnico iberico per il ritiro pre-campionato, che si terrà a Casarano dove la Italgest Salento d’amare potrà usufruire dello stadio e di altre strutture sportive per la preparazione. Portieri: Vito Fovio, Diego Modrusan, Daniele Scarpa Centrali: Rok Ivancic, Alessandro Tarafino Terzini: Ljubo Kovacevic, Blazo Lisicic Ali: Demis Radovcic, Giuseppe Lovecchio, Milan Torbica, Ignacio Baroni, Valerio De Nuzzo Pivot: Alejandro Buffa, Andreas Kammerer Domenica 5 agosto Ivan De Masi, presidente della Italgest Salento d’amare, incontrerà la squadra all’avvio della nuova stagione.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!