Libertà di stampa o di diffamazione? 2

almeno l'italiano?

Turista con marijuana in borsa ma si pente e viene denunciato Nuovo Quotidiano di Puglia – 21/7/2007 – pag.9

Il trafiletto finisce tristemente con queste parole: “La modica quantità, il fatto che la marijuana fosse tenuta sfusa e non in dosi, ma anche il comportamento del ragazzo, hanno indotto i finanzieri ed il pubblico ministero Paola Guglielmini a denunciarlo soltanto, per l'ipotesi di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.” Sorvoliamo sull'importanza della notizia. (capirai! un turista che si fa le canne in salento non si era mai visto) Non posso fare a meno di notare che è stato graziato evitandogli la diffusione del nome, chissà poi perchè? Quello che mi pare inconcepibile, anche perchè in Italiano non ha alcun senso, è quel soltanto che segue il 'denunciarlo'! Ci si aspetta che la denuncia sia per uso di sostanze stupefacenti e con stupore leggiamo che è la solita detenzione ai fini di spaccio! Questa legge in effetti dice che anche se fai un tiro, per provare, e passi una canna sei da considerare spacciatore. Riempire le carceri, controllo sociale o repressione programmatica? Quale l'obiettivo di questa legge?

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!