ANCI Puglia si esprime sull’assestamento del bilancio regionale

Manca il confronto con le autonomie locali

ANCI Puglia esprime sconcerto sul disegno di legge in materia di assestamento di bilancio regionale

L’ANCI Puglia (associazione nazionale comuni italiani) si pronuncia sul metodo e sul merito del disegno di legge riguardo l’assestamento di bilancio all’ordine del giorno del Consiglio Regionale. Per il metodo, poiché caratterizzato da assoluta mancanza di discussione e concertazione con il sistema delle autonomie locali. In aperto contrasto con il nuovo dettato costituzionale riveniente dalla riforma del Titolo V° e con gli accordi solennemente sottoscritti a livello regionale tra Comuni, Province e Regioni nel febbraio 2006. Nel merito, in quanto le modifiche concernenti l’Ecotassa sono irrazionali, inutili e ostative all’obiettivo, peraltro condivisibile, dell’incremento della raccolta differenziata. L’Associazione dei Comuni chiede al Presidente del Consiglio Regionale e al Presidente della Commissione consiliare Bilancio, di istituire immediatamente un tavolo di confronto con il sistema delle autonomie locali. ANCI Puglia invita inoltre il Governo regionale, a fare della concertazione istituzionale pratica costante, coerente e sistematica e non solo vuota declinazione verbale.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!