La Provincia sull’asse Italia-Grecia

Lecce al centro di traffici comunitari

Partecipando ai progetti “Popular” e “Loc-Pro”, Palazzo dei Celestini sarà protagonista di iniziative comunitarie. Obiettivi: divulgare conoscenze scientifiche sul trattamento dei rifiuti prodotti dagli oleifici e valorizzare i prodotti tipici

La Provincia di Lecce è protagonista in due iniziative comunitarie. La giunta provinciale, presieduta da Giovanni Pellegrino, ha preso atto ieri dell’approvazione di due progetti di iniziativa comunitaria Interreg III A Italia – Grecia denominati “Popular” e “Loc-Pro”. In particolare il progetto ”Popular” vede Palazzo dei Celestini partner dell’iniziativa, presentata dalla Prefettura di Cefalonia, che si propone di affrontare un complesso di azioni di formazione e diffusione delle conoscenze scientifiche e tecniche divulgative circa il trattamento dei rifiuti prodotti dagli oleifici, oltre che mirate azioni di sensibilizzazione. Il programma sarà realizzato in collaborazione con il partenariato locale e transnazionale composto, oltre alla Prefettura di Cefalonia (partner leader) ed Itaca, dall’Agenzia di sviluppo del sud Epiro-Amvrakikos, dall’Agenzia di sviluppo di Aitolokarnania, dall’Ente regionale locale di Lefkada, dall’Ente regionale di Achaia, dall’Università di Patrasso, dall’Ente regionale locale di Thesprotia, dall’Ente regionale locale di Corfù, dal Centro provinciale Bonomo per la Ricerca e la sperimentazione in Agricoltura, dalla Provincia di Lecce e dalla Provincia di Brindisi. Riguardo al progetto “Popular” la Provincia di Lecce si occuperà di gestione amministrativo-contabile dell’attività di progetto; coordinamento dell’attività in capo al partner; identificazione delle modalità di smaltimento delle acque di vegetazione nella zona della provincia di Brindisi; identificazione delle tecniche e dei metodi possibili, a livello internazionale, europeo e nazionale, nonché buone prassi e progetti particolarmente rilevanti; diffusione di materiale tecnico informativo; diffusione delle attività e dei risultati; partecipazione alle attività di cooperazione transborder. Il progetto “Loc-Pro”, presentato dalla Prefettura di Lefkada, si pone l’obiettivo di individuare un gruppo di prodotti tipici locali delle aree e lo studio di tali prodotti, evidenziando elementi come la qualità dei prodotti, i metodi locali di proiezione che vengono seguiti, di commercializzazione e di disposizione degli stessi, in modo che si rendano più competitivi sul mercato internazionale. In maniera parallela, attraverso la promozione di tali attività, viene tutelata e promossa la memoria, la tradizione e le caratteristiche particolari della aree come difesa nei confronti della globalizzazione. Il programma sarà realizzato, oltre alla Prefettura di Lefkada (partner leader), dalla Provincia di Lecce, dalla Provincia di Brindisi, da Promobrindisi, dalla Provincia di Bari, del Centro di Ricerca e sperimentazione in Agricoltura Caramia, dal Dipartimento di Economia e Politica agraria, Estimo e Pianificazione rurale, dal Centro di ricerche Bonomo, dalla Camera di commercio di Lefkada, dalla Provincia di Cefalonia, dalla Società di sviluppo di Achaia, dall’Università di Patrasso e dall’Istituto tecnologico di Messolonghi. Riguardo a questo progetto comunitario la Provincia di Lecce provvederà alla costituzione di un consorzio o associazione temporanea tra imprese per la creazione, introduzione e promozione di un “trade mark” comune.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!