Fiera di San Giovanni a Zollino

“to kalò fai” ovvero “il buon cibo”

Si svolgerà dal 22 al 24 giugno la Fiera di San Giovanni a Zollino. Attraverso i vari Sentieri del gusto nei quali il cibo riacquista il suo valore di tradizione. Ma la nuova edizione della festa prevede anche tanta musica, cultura, esperienza e benessere

Tanto buon cibo alla fiera di San Giovanni che si apre venerdì 22 giugno a Zollino. Innovazione e tradizione, radicamento e riconoscimento, sviluppo e sostenibilità: su queste radici ha puntato, per il proprio sviluppo e per l'edizione di quest'anno, l'amministrazione Comunale di Zollino. La nuova edizione della fiera prende ancor di più il sapore dei suoi legumi, con il riconoscimento da parte del Ministero dell'Agricoltura del “pisello nano” e della “fava di Zollino” come prodotti agroalimentari tradizionali. Valorizzare dunque le specificità della propria terra attraverso il riconoscimento della biodiversità, come processo di radicamento che è legato alla tradizione agricola, ma anche culinaria. La festa parte con due appuntamenti introduttivi: o giovedì 21 giugno: nel pomeriggio, presso l'Auditorium del Centro Anziani di Zollino, incontro sui prodotti biologici tra i partner greci e italiani del progetto INTERREG IIIA Italia-Grecia; o venerdì 22 alle ore 9.30: workshop “Prospettive di sviluppo per l’agricoltura sostenibile nel mercato del bacino mediterraneo” presso il Dipartimento di Scienze Sociali e della Comunicazione in via Salesiani, 25 a Lecce; La fiera si aprirà ufficialmente solo alle ore 20 con il convegno “La produzione di legumi a Zollino e le prospettive di sviluppo in agricoltura sostenibile” presso l'atrio della scuola materna “Maniglio” a Zollino dove si svolgerà anche un secondo convegno sullo sviluppo economico del Salento previsto per sabato 23 alle ore 19.30. Nelle giornate di venerdì, sabato e domenica sono inoltre previste passeggiate insieme ad esperti attraverso gli stand gastronomici con partenza da Palazzo Raho alle ore 9.30 e rientro alle 15.00. Per la giornata di domenica 24 dalle ore 18.00 alle ore 21.00 è previsto un corso dal titolo “L’alimentazione, lo stress e gli stati d’animo”, tenuto da Alessandra Mattioni, coach in Programmazione neuro-linguistica. La sera, infine, spazio agli spettacoli: o venerdì 22 (a partire dalle ore 22): serata all'insegna della musica brasiliana, con la Break & Bossa band, e del cabaret, con le simpaticissime comiche del trio Ciceri e Tria, tra le protagoniste più apprezzate dell'edizione 2007 della trasmissione televisiva Zelig; o sabato 23: saranno protagoniste la intense note salentine dei Ghetonia e le atmosfere balcaniche dei Municipale Balcanica; o domenica 24: la fiera si concluderà con il concerto degli emergenti Skarlat e dei coinvolgenti Opa Cupa.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!