Lecce città d’arte. A Ferrara

La manifestazione si è tenuta dal 25 al 28 maggio

Tra le 100 città d’arte che hanno partecipato alla fiera del Turismo di Ferrara c’era anche la Provincia di Lecce. Con un suo stand istituzionale e specifico materiale espositivo

Anche quest’anno l’Assessorato al Turismo della Provincia di Lecce ha curato la presenza del Salento alla decima edizione della “Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte d’Italia”, che si è svolta a Ferrara dal 25 al 28 maggio. La Borsa, che si tiene in un padiglione appositamente allestito all’aperto in pieno centro, nella piazza della cattedrale, vede ogni anno la partecipazione di numerose realtà territoriali, ed è divenuta ormai un classico appuntamento pre-estivo per la promozione delle risorse turistico–culturali dei territori. L’assessorato al Turismo della Provincia di Lecce ha curato l’allestimento di un proprio spazio espositivo, nel quale uno stand istituzionale ha fornito materiale promozionale e informazioni sul territorio della provincia di Lecce, sulle sue risorse paesaggistiche storico–artistiche e culturali in genere, sulle strutture dell’accoglienza e della ristorazione e sui servizi turistici in genere presenti sul territorio. Nel corso di un incontro con la Direzione organizzativa della Borsa, è stata concordata, sulla base dei riscontri acquisiti nel corso delle precedenti edizioni e dei successivi contatti, la predisposizione di una proposta progettuale per l’organizzazione di futuri momenti di incontro e di scambio, anche in vista del coinvolgimento del Comune e della Provincia di Ravenna nell’organizzazione della prossima edizione della “Borsa”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!