Casarano. Il liceo dà il sangue

Studenti e donatori volontari di sangue

In 30 studenti del liceo scientifico “Vanini” di Casarano hanno risposto con partecipazione all’invito del Cri, presidente Giacinto Pettinati: “Dona il tuo sangue a Casarano e salverai una vita umana che si sta spegnendo nel mondo”

Chi pensa che i giovani moderni siano preda della noia, dell’indifferenza, del disimpegno è stato smentito di recente grazie ad una iniziativa del comitato locale della Croce Rossa Italiana. Una trentina di studenti del Liceo Scientifico “Vanini” di Casarano, infatti, hanno aderito ad un appello della Cri e sono diventati donatori volontari del sangue. Una partecipazione singolare, che ha sorpreso gli operatori della Croce Rossa e gli stessi docenti, che è stata giustamente segnalata dal responsabile cittadino della Cri, Giacinto Pettinati. L’appello era stato lanciato per formare una componente di donatori di sangue presso il locale comitato dell’organizzazione internazionale di volontariato. All’appello hanno risposto subito una trentina di giovani, frequentanti il Liceo Scientifico, che si sono offerti come volontari, sensibilizzati anche grazie ad una conferenza presso la sede dell’istituto scolastico del presidente Pettinati e del responsabile scolastico, Roberto Venneri. “I giovani liceali hanno dato inizio ad una toccante gara di generosità – riferisce un comunicato stampa della Cri di Casarano – e coordinati dalla docente Daniela Chetta, hanno mostrato tutta la loro fresca, entusiastica, vivissima dote di generosa disponibilità verso l’umana sofferenza. Il motto coniato dal Comitato Locale della Croce Rossa di Casarano e pubblicato anche su internet, all’indirizzo www.cricasarano.it – prosegue la nota – era infatti ‘dona il tuo sangue a Casarano e salverai una vita umana che si sta spegnendo nel mondo’. Grazie a questi meravigliosi ragazzi e ragazze, attraverso i canali della Croce Rossa Internazionale, qualcuno – conclude il comunicato stampa – continuerà a vivere in Italia, nelle savane africane o nelle foreste tropicali o nelle travagliate terre del Medio Oriente”. L’associazione cittadina della Cri, che ha sede in via Roma presso palazzo De Donatis, è nata nel 1992 e dal 2002 è stata riconosciuta ufficialmente come comitato locale. Attualmente annovera la componente dei “volontari del soccorso” in numero di 100 soci attivi e la componente dei “pionieri” costituita da 21 soci. Il comitato casaranese della Croce Rossa include tra i soci anche 21 medici di varie specialità e 15 infermieri professionali di ruolo. Tra i prossimi obiettivi, la costituzione di una componente delle infermiere volontarie e, appunto, dei donatori del sangue.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!