Il Salento festeggia i 50 anni della UE

Cinquanta anni di sogni, cinquecento milioni di protagonisti

Europèdia, l'esperienza di comunicazione pubblica interattiva per celebrare 50 anni d'Europa, arriva a Lecce (dopo la tappa romana, alla presenza del Ministro alle Politiche Europee Emma Bonino, e dopo quella a Torino) dal 9 al 13 maggio 2007, presso il Sedile in Piazza S.Oronzo. Saranno presenti il direttore del CIDE Valeria Romano, la Sindaca Adriana Poli Bortone, il Presidente Giovanni Pellegrino, l’Assessore Gianna Capobianco e molti altri rappresentanti della vita politica salentina, delle amministrazioni pubbliche, dell’Università, dell’Accademia di Belle Arti.

Europèdia (www.europedia.it), l'esperienza di comunicazione pubblica interattiva per celebrare 50 anni d'Europa, arriva a Lecce (dopo la tappa romana, alla presenza del Ministro alle Politiche Europee Emma Bonino e quella torinese) dal 9 al 13 maggio 2007 presso Il Sedile, Piazza S.Oronzo (dalle ore 10 alle ore 20). Europèdia è un progetto multimediale prodotto dal CIDE (Centro Nazionale di Informazione e Documentazione europea, www.cide.it) nell'ambito delle iniziative per il cinquantesimo anniversario della firma dei trattati di Roma, ideato e realizzato da Map (www.00map.com), approdato a Lecce con il patrocinio della Provincia di Lecce, della Regione Puglia e del Comune di Lecce. Europèdia è prima di tutto una palestra di cittadinanza creativa che mette in relazione gli ambienti reali delle piazze pubbliche, le agorà di importanti città italiane con il nuovo spazio pubblico virtuale di internet. Le Gallerie pubbliche vengono così tradotte in nuove agorà. Il format di comunicazione pubblica Europèdia è un ambiente interattivo che ha al centro un monolite alto 4 metri, fatto di schermi interattivi (interactive mirror): un'installazione video-dalla forte carica emozionale, allestita con retroproiezioni e sensori di prossimità. Il primo sensore si attiva quando il visitatore arriva a un metro e mezzo dal monolite. Nei suoi scuri schermi a specchio popolati di figure umane eloquenti, di testi suggestivi, dalle frasi dei padri fondatori dell'Europa e dei volti cittadini disponibili, va in scena una densa visual poetry che ci porta per mano attraverso l'idea di Europa intesa come unità di diversi e conciliazione di opposti costruita dalla partecipazione dei suoi cittadini. Chiunque potrà essere parte attiva nella “scrittura” di Europèdia lasciando il suo volto via web-cam e un messaggio nel geoblog. Nell'ambiente interattivo di Europèdia saranno poi disseminati gli innovativi matrix code: codici a barre bidimensionali capaci di essere letti dai camera-phone come link verso pagine web pertinenti. Tra queste ci sarà il geoblog (una mappa interattiva dell'Europa su cui scrivere messaggi in relazione a un luogo significativo che vene così geo-referenziato), un'applicazione realizzata per l'occasione su www.europedia.it ( e sviluppata su un progetto di Performing Media sostenuto dall’Assessorato all’Innovazione della Regione Piemonte che vede anche la collaborazione del PerformingMediaLab). L'area sarà coperta da connessione Wi Fi (internet senza fili) a libero accesso e, se si possiede un dispositivo bluetooth per la trasmissione di contenuti sul telefono mobile, si potrà portare con sè la colonna sonora originale del progetto realizzata da BROtheRS: ambient music che mixa la Gymnopédie di Erik Satie con sonorità europee dal flamenco Andaluso alla pizzica salentina passando per i canti celtici. A circondare l'ambiente interattivo sono delle sculture sonore: gli avatar, i simulacri dei padri fondatori della comunità europea: sagome audio-interattive attivate da sensori invisibili, dalle quali ascoltare le voci degli “spiriti guida” della grande avventura europea. Europèdia è un progetto MAP a cura di Stefano Diana, Andrea Genovese e Carlo Infante La ricorrenza: il 25 marzo 1957 i capi dei sei paesi fondatori (Francia, Italia, Repubblica federale tedesca, Lussemburgo, Olanda, Belgio) firmarono a Roma in Campidoglio, nella sala degli Orazi e dei Curiazi i trattati istitutivi della CEE e dell'Euratom. Tra le numerose manifestazioni celebrative, il Cide (Centro nazionale di Informazione e Documentazione Europea) promuove una originale iniziativa di ambiente interattivo itinerante per esplorare e sperimentare l'idea di Europa nei linguaggi e con la sensibilità dei nuovi media. Europèdia dopo Roma (23 al 27 marzo 2007: Galleria Alberto Sordi), e Torino (dal 30 marzo al 3 aprile: Galleria S. Federico) arriva a Lecce dal 9 al 13 maggio all’interno de Il Sedile, Piazza S. Oronzo e nelle altre città italiane che vorranno offrirne l'esperienza ai propri cittadini.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!