Casarano non è una zona franca

La nota di Foza Italia casaranese

Francesca Fersino e Salvatore Ferilli, esponenti di Forza Italia a Casarano, sollecitano il centro-sinistra cittadino affinché si attivi per l’attivazione della Zfu (Zona franca urbana) nel distretto di Casarano (area vasta Pit9) prima della scadenza dei termini fissata per il 15 maggio

Tra le Zone Franche Urbane (Zfu) proposte dalla Regione Puglia al Governo non c’è il distretto manifatturiero di Casarano (area vasta “Pit9”). Nella nostra regione, infatti, sono Andria, Brindisi, Taranto e Manfredonia le aree che si sono proposte per ottenere il beneficio del nuovo regime agevolativo per le imprese. Regime che dovrebbe consistere in tre assi principali: credito di imposta in cifra fissa sulle nuove assunzioni a tempo indeterminato; esonero per cinque anni dalle imposte sul reddito d’impresa e dall’imposta sui fabbricati; concessioni di agevolazioni per le nuove realtà imprenditoriali. Il pacchetto di aiuti, previsto dall’ultima legge finanziaria, è stato pensato in particolare per attrarre nuovi investimenti in aree da tempo in crisi. Nonostante, però, il dibattito in corso da anni sulla crisi del Tac salentino, e le numerose idee per superarla, nessuno (tranne la Cisl) ha ancora proposto l’istituzione di una Zfu nel Salento. Il distretto produttivo di Casarano (Pit 9), infatti, non figura in nessun elenco regionale. Sulla vicenda è intervenuta Forza Italia con una nota, firmata da Francesca Fersino e Salvatore Ferilli, che sollecita il centro-sinistra cittadino e i suoi politici di riferimento ad attivarsi prima della scadenza (15 maggio). “Ad oggi – si legge nella nota – la Regione Puglia, nelle persone del suo Presidente Vendola e del suo vice, nonché Assessore alle Attività Produttive, Frisullo, non hanno ritenuto opportuno proporre l’area interessata dalla crisi del Tac, quindi la zona di Casarano e del suo interland, quale possibile Zona Franca Urbana. Nessuno di coloro che negli anni passati sbandieravano ai quattro venti il loro interessamento per superare la crisi del Tac ha fatto o detto niente. La cosa più grave – prosegue Forza Italia – è che nemmeno il nostro caro sindaco, Remigio Venuti, o qualcuno del suo variegato staff, si è preoccupato di sollecitare i suoi referenti politici ad attivarsi per l’istituzione di una ZFU nel Salento. D’altronde sollecitare l’assessore Frisullo ad inserire la città di Casarano ed il suo interland in una Zfu non comporta, purtroppo, nessun incarico da dare, nessun investimento da fare ed il ritorno in termini politici non sarebbe così automatico. Ma in questa dimenticanza il nostro sindaco è in buona compagnia, infatti nemmeno il nostro consigliere provinciale Claudio Casciaro ha mostrato alcun interesse”. La nota si chiude con l’invito a “tutti gli attori del nostro sistema politico ed economico ad essere protagonisti e ad attivarsi affinché la Regione Puglia proponga al Ministero dello Sviluppo Economico l’istituzione di una Zona Franca Urbana in provincia di Lecce, e più esattamente a Casarano e nel suo interland”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!