A Copertino i campionati regionali di pesistica

Domenica 15 aprile – Palazzetto dello Sport “Bachelet”

Parte il Campionato riservato alle categorie Juniores e Speranze, maschili e femminili. I salentini in gara saranno complessivamente 18

I giovani talenti pugliesi hanno impugnato il bilanciere e sono pronti a contendersi il titolo regionale nel Campionato riservato alle categorie Juniores e Speranze, maschili e femminili. Organizzato dalla locale Associazione Sportiva Dilettantistica “Body’s Training” e patrocinato dal Coni Puglia, dalla Proncia di Lecce e dal Comune di Copertino, il campionato si disputerà domenica 15 aprile nel Palazzetto dello Sport dell’Istituto “Bachelet” a par-tire dalle ore 9.45. Quattro in tutto le società partecipanti: la “Pe-sistica Salentina” di Aradeo, l’“Angiulli” di Bari e la “Body Fitness” di Acquaviva delle Fonti, oltre alla società ospitante. I salentini in gara saranno complessivamente 18, di cui ben 15 tes-serati per la “Body’s Training”: si tratta di Luca Ciccarese, Rosario Nestola, Enrico Grandioso, Gianmarco Sederino, Fabio Giuseppe Zuccalà, Francesco Martina, Emanuele Greco, Stefano Fiorita per la categoria Juniores; Maria Grazia Alemanno, Alessandra Ale-manno, Serena Vadacca, Pantaleo Jacopo Inguscio, Andrea Paren-te, Giuseppe De Pascalis e Alessio De Mitri per la categoria Spe-ranze. Tutti i ragazzi della “Body’s Training” sono allenati e seguiti dal tecnico Franco Alemanno. I tre partecipanti della “Pesistica Salentina” di Aradeo sono invece Dario Aluisi, Antonio Fanuli e Sara Gabrieli: appartengono alla categoria Speranze e sono allena-ti da Gaetano Martirigiano. La gara, come tutte le competizioni agonistiche della pesisitica, si svolgerà al meglio delle tre alzate classiche di strappo e slancio.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!