Delli Noci vince il Giro del Capo di Leuca

La prima prova del Circuito dell’Arcobaleno

Alcune tappe hanno ricalcato quelle del giro d’Italia del 2003. Il santuario di Leuca ha fatto da traguardo e la costa da scenario per l’intero percorso. Si è svolto domenica scorsa la gara ciclistica del Capo di Leuca

L’incantevole scenario di Santa Maria di Leuca ha ospitato domenica scorsa il “Quarto giro del Capo di Leuca”, prima prova del Circuito dell’Arcobaleno 2007 organizzato dal “Capoleuca”. Patrocinata dal Comune di Castrignano del Capo, dalla Regione Puglia, dalla Provincia di Lecce e sostenuta finanziariamente dall’Unione “Talassa – Mare di Leuca”, la manifestazione ha visto molti più partecipanti rispetto alla scorsa edizione. Più di 400 ciclisti hanno infatti pedalato dal lungomare Colombo (la partenza è stata ufficializzata dal sindaco Antonio Ferraro e dagli assessori Fabio Fersino e Ottavio Galati) lungo due percorsi: uno medio di 84km ed uno più lungo di 124km (il più duro, con una media di 39,5 km orari) che ha ricalcato, anche se in parte, il tracciato della prima tappa del Giro d’Italia del 2003 in un continuo alternarsi di brevi salite e discese, in gergo dette “mangia e bevi”. Per quanto riguarda la gara, già dal primo chilometro il passista Sergio Quarta (tesserato per il gruppo sportivo Domina Sud di Lecce) è scattato avvantaggiandosi di un minuto sul gruppo, che lo ha ripreso al 60° chilometro prima della scelta del percorso lungo o corto. La salita delle Scelelle a Marina di Torre Vado (Morciano di Leuca) ha selezionato il gruppo riducendolo ad una quindicina di atleti, arrivati fino all’ultima salita di Pozzo Pasulo (Patù), dove uno scatto bruciante di Michele Laddomada (gruppo sportivo Convertini di Bari), seguito da Andrea Delli Noci (gruppo sportivo DominaSud di Lecce), ha definitivamente staccato il gruppetto. I due atleti si sono dati battaglia gomito a gomito, fino al traguardo posto sul santuario di Santa Maria di Leuca e di forza Andrea Delli Noci ha battuto in volata per 20 centimetri Michele Laddomada. Terzo classificato Marco Centonze (gruppo sportivo leccese). Nel percorso corto a determinare la vittoria di Antonio Giordano (gruppo sportivo “La Veneta” di Lecce) in solitario è stata l’ultima ascesa al santuario. Il cistista ha tagliato il traguardo seguito da Francesco Nardelli (Monopoli) e Maurizio Carrer (team Eurobike di Corato).

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!