Blu Baloon per i più piccoli

La Provincia presenta un programma tv

La Provincia chiama a raccolta tutti i bambini del Salento presso il museo “Castromediano” di Lecce: qui venerdì si terrà la presentazione di Blu Baloon, programma televisivo per l’infanzia, in onda tutti i giorni sul canale 602 di Sky Raisat yoyo, finanziato con il “Salento Film Fund”

Tutti i bambini del Salento sono invitati, venerdì 6 aprile, alle ore 16, presso l'auditorium del museo provinciale “Sigismondo Castromediano” di Lecce, per una grande festa di presentazione del nuovo programma televisivo per bambini (4-8 anni) in onda dal 5 aprile tutti i giorni su RAISAT YoYo (canale 602 di Sky, alle ore 6.40, 9.40, 12.40, 15.40). Nel corso della manifestazione, alla presenza dell'autrice Fiorella Congedo, sarà proiettata una selezione delle puntate televisive che ha visto interessata la Provincia di Lecce. Tre delle 27 puntate del programma, infatti, hanno usufruito dei finanziamenti del “Salento Film Fund”, fondo di sostegno per l'audiovisivo, progetto promosso della Provincia di Lecce con lo scopo di contribuire allo sviluppo delle attività di produzione cinematografica e audiovisuale locale e promuovere il territorio. I buffi pupazzi del Blu Baloon Riccio, Monkey, Domitilla, Rocco e Adventure, insieme con più di 100 nuovi amici, volano con una mongolfiera che viaggia nello spazio e anche nel tempo alla scoperta dei 27 paesi dell'Unione Europea. Tra un salto temporale e una curiosità geografica faranno strani incontri: Maria Antonietta in Francia, Copernico in Polonia, il Conte Dracula in Romania, Strauss a Vienna, l'imperatore Augusto in Italia e tanti altri. Blu Baloon è una produzione Made Entertainment e RAISAT YoYo, la produzione esecutiva e la distribuzione sono di Planeta De Agostini. I personaggi del Blu Baloon sono una creazione di Fiorella Congedo e Maria Elena Congedo. Fiorella Congedo è anche autrice dei testi dell'intera serie televisiva realizzata a Barcellona presso gli studi TV della Planeta.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!