“Il cittadino al centro”

Il programma di Perrone

Una Carta comunale dei diritti dei cittadini e degli utenti. E’ la proposta di Paolo Perrone, candidato sindaco di Lecce per il centrodestra

Il cittadino al centro delle attività e delle scelte dell’amministrazione comunale in materia di tutela dei consumatori. Ieri Paolo Perrone, candidato sindaco di Lecce per il centrodestra, ha illustrato il suo programma in materia all’Hotel Tiziano, alla presenza di Fernando Greco, docente di Diritto dei consumatori e del mercato presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Università del Salento. Partendo dalla consapevolezza che una politica per i consumatori rappresenta uno degli elementi per il conseguimento dell’obiettivo strategico di una migliore qualità di vita per tutti, Perrone ha spiegato come sia ferma intenzione dell’amministrazione che verrà dotarsi di una “Carta comunale dei diritti dei cittadini e degli utenti”. Ciò alla scopo di migliorare la qualità e la diffusione dell’informazione su servizi e prodotti, rendendola accessibile ai cittadini e alle imprese, e di ridare certezza a consumatori e operatori, contribuendo a rendere trasparente il mercato. Obiettivo dell’intervento l’attuazione della legge nazionale sulla trasparenza e la qualità dei servizi pubblici, e l’instaurazione di un rapporto più proficuo fra amministrazione e cittadini. Conformemente alla normativa comunitaria in materia, il Comune si farà promotore di interventi volti a garantire e tutelare i diritti e gli interessi individuali e collettivi dei consumatori nel territorio comunale, riconoscendo come fondamentali i diritti alla tutela della salute, alla sicurezza e qualità dei prodotti, ad un’adeguata informazione e corretta pubblicità, all’educazione al consumo, alla trasparenza nei rapporti contrattuali concernenti beni e servizi, alla promozione dell’associazionismo libero tra consumatori ed utenti, all’erogazione di servizi pubblici secondo standard di qualità. Coerentemente con questo intento, il Comune di Lecce si doterà di un piano annuale di interventi finalizzati ad incrementare il livello di protezione dei consumatori. Parte di questo progetto sarà la Consulta dei consumatori, che contribuirà a migliorare la qualità dei servizi offerti direttamente dal Comune. Saranno inoltre istituiti l’Ufficio per il consumatore, la Consulta comunale per il superamento degli handicap (scopo il confronto tra diverse esperienze impegnate nel superamento dell’handicap e la promozione di una cultura attiva dell’integrazione), la creazione di un Centro per la mediazione dei conflitti, finalizzato alla risoluzione di problemi inerenti la microconflittualità.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!