Handball: Casarano in testa al campionato nazionale

Il risultato finale della partita Italgest Salento d'Amare – Merano è di 29-24

Prova d'orgoglio della Italgest Salento d'Amare Casarano che chiude in testa la seconda fase del campionato

La Italgest Salento d’amare batte il Merano per 29 a 24 e finisce la seconda fase del campionato nazionale di handball al primo posto. Kovacevic apre le marcature e Radcenko dopo un ottima combinazione con Kovacevic raddoppia. Il Merano prima accorcia con Gufler e poi pareggia con Popov pareggia (2-2). Popov su rigore (2-3). Tarafino libera Arcuri solo al centro, pallonetto gol. 3-3 Ammonito Arcuri per fallo su Popov, Radcenko serve lo stesso Arcuri che insacca. 4-3 Popov pareggia 4-4. Brzic per il 4-5. Radcenko su rigore ristabilisce la parità ( 5-5). Piroetta di Tarafino: gol del 6-5 al 13’ minuto Ammonito Tarafino, Querin al tiro. Gol. 6-6 Ammonito Gerstgrasser. Radcenko sbaglia un rigore . Ammonito Querin. Arcuri. gol. Popov per Gufler:7-7 Radcenko fallisce un rigore. Ancora Gufler dall'ala per la rete del 7-8, ma Tarafino pareggia. Capovolgimento di fronte e gol di Gerstgrasser per il vantaggio del Merano: 8-9. Gol di Tarafino e Popov: 9-10. Gol di Buffa poi Querin e Gerstgrasser 29 min – 11-12. Gol di Popov per il 13 a 11 che chiude il primo tempo. Nella ripresa è ancora il Merano ad attaccare e ad ad allungare la distanza con i gol di Querin e Popov. La Italgest Salento d’amare, però, reagisce con orgoglio e prima pareggia il conto delle reti con Kovacevic (17-17) e poi effettua il sorpasso con Lisic. Passati in vantaggio i padroni di casa aumentano il vantaggio sugli avversari e lo gestiscono ottimamente fino alla fine della partita.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!