Lecce. Vigili da medaglia

In Australia i vigili leccesi sul tetto del mondo

Ricco bottino all’esordio per il team della Polizia Municipale di Lecce impegnato nel tiro a segno ai “World Police and Fire Games”, le olimpiadi riservate alle forze di Polizia e ai Vigili del fuoco: tre ori, un argento e un bronzo

Comincia nel migliore dei modi l’avventura australiana della squadra della Polizia Municipale di Lecce, impegnata ad Adelaide nei World Police and Fire Games (le Olimpiadi riservate alle Forze di Polizia e ai Vigili del Fuoco di tutto il mondo). Pioggia di medaglie nella prima giornata di gare per i rappresentanti leccesi impegnati nel tiro a segno. Nella categoria “carabina ad aria compressa a 10 metri” Antonio Grassi ha fatto registrare il lusinghiero punteggio di 535/600, aggiudicandosi la medaglia d’oro ed il titolo di campione del mondo. Imbattibile Grassi anche nella specialità “60 colpi a terra” con il punteggio di 568/600 e seconda medaglia d’oro. In un’altra specialità della “carabina” Michele Lo Russo si è aggiudicato il primo posto (medaglia d’oro e titolo di campione del mondo) con il punteggio di 555/600, mentre nella “60 colpi a terra” ha fatto registrare 565/600 ed è giunto terzo, portandosi a casa la medaglia di bronzo. Nella classifica a squadre, Antonio Grassi e Michele Lo Russo, con i colleghi Armando Imondi e Juan Carlos Sanchez De La Nieta, si sono fatti precedere solo dal team cinese, arricchendo il bottino con una medaglia d’argento. Apprezzabile anche il comportamento degli atleti leccesi nelle altre discipline. Nella gara di cross country (5 km) Fabio Forcignanò è giunto all’ottavo posto, mentre Giuseppe Ciccarese e Eugenio Lisi si sono piazzati nelle posizioni immediatamente alle sue spalle. Sesto posto invece per Giuseppe Sabatino nella 10 km e buoni piazzamenti anche per Fabio Dell’Anna, Antonio Manni e Tommaso Prete, in un percorso comunque non particolarmente adatto alle loro caratteristiche. Nella classifica a squadre, ottimo il quarto posto alle spalle di Sud Africa, Singapore e Polonia. Grande attesa per la half marathon di domenica prossima alla quale prenderanno parte (con buone speranze di medaglie) Giuseppe Sabatino, Fabio Dell’Anna, Antonio Manni e Tommaso Prete. Saluta con grande gioia il ricco bottino di medaglie Adriana Poli Bortone, sindaca di Lecce, informata dei risultati da Raffaele Urso, dirigente della PM di Lecce. “Complimenti ai nostri ragazzi – ha detto – stanno portando Lecce sul tetto del mondo. Anche attraverso le bellissime affermazioni sportive dei nostri vigili campioni, il nome della nostra città balza agli onori delle cronache. Ma non è una novità – ha concluso – la Polizia Municipale non ci ha mai deluso, né sulla strada né sui campi di gara. Congratulazioni ed in bocca al lupo per le prossime gare”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!