Il Psdi nell’Ulivo

Ieri la conferenza stampa in cui si è annunciato l’impegno del partito al fianco di Rotundo

Con l’entrata del Psdi nella coalizione che appoggia Antonio Rotundo, candidato sindaco di Lecce per il centrosinistra, molti elettori che probabilmente avrebbero scelto un altro nome, daranno il proprio sostegno a Rotundo. Lo hanno dichiarato ieri i segretari provinciali del centrosinistra

Si è tenuta ieri presso la sede dell’associazione “Una buona azione per Lecce”, la conferenza stampa con la quale i Socialisti democratici hanno annunciato il loro ingresso nella lista dell’Ulivo per le Amministrative leccesi. Vi hanno preso parte Mimmo Magistro, segretario regionale del Partito socialista democratico italiano, Loredana Capone, capolista dell’Ulivo, Antonio Rotundo, candidato sindaco dell’Unione, i segretari provinciali di DS, Margherita e Repubblicani europei. Magistro ha spiegato le motivazioni di una scelta che pone il partito al centro di un’importante campagna elettorale a sostegno di Antonio Rotundo, all’interno della lista dell’Ulivo. “Il nostro gruppo dirigente – ha detto – si impegna ad essere parte attiva in questa campagna elettorale. Noi stiamo proseguendo qui a Lecce la strada già intrapresa con le elezioni politiche, in cui abbiamo raccolto oltre 50mila voti, e con le Regionali in Puglia in cui riteniamo di aver portato, con il nostro piccolo contributo di 12mila voti, alla vittoria Niki Vendola. Abbiamo a Lecce una federazione prestigiosa – ha aggiunto – e siamo presenti in molti Comuni della provincia, siamo una realtà che sta riguadagnando sul territorio una presenza di forte rilievo. Ci poniamo – ha concluso – come partito della sinistra democratica e pensiamo di poter intercettare una platea di elettori che probabilmente, senza di noi, sceglierebbe di votare altrove”. Loredana Capone ha manifestato la propria soddisfazione nell’avere nelle fila della propria lista una persona del calibro di Sandro Siculella, segretario provinciale dei Socialisti democratici. “Il nostro auspicio – ha detto la Capone – è di unire attraverso la lista dell’Ulivo culture e persone impegnate in un progetto politico che va ben oltre l’obiettivo elettorale, ma che punta a vincere per governare in maniera forte e unita. Non una mera partecipazione elettorale, dunque, ma un accordo progettuale, con il quale lanciare un segnale ancora più forte di unità e di grande volontà di lavorare insieme per un obiettivo comune”. Rotundo ha sottolineato l’importanza dell’unità delle forze che compongono il centro sinistra cittadino: “Con la decisione del Psdi si rafforza il progetto politico di rinnovamento della nostra città. È un segnale che ha un particolare valore in una città dove il ruolo dei Socialdemocratici ha segnato profondamente tutti i passaggi più importanti della storia politica e sociale. Oggi tutte le migliori energie del riformismo cittadino sono impegnate unitariamente per dare una prospettiva di forte sviluppo economico e produttivo ed al tempo stesso di tenuta della coesione sociale della nostra città, di tenere insieme crescita e solidarietà, in grado di farle vincere la sfida della competizione globale”. Sergio Blasi, segretario provinciale dei Ds, ha rimarcato l’impegno che in questi mesi le forze della coalizione del centro sinistra stanno portando avanti sul piano nazionale, per un progetto di unità, attraverso la costruzione del Partito Democratico. “Oggi si avverte forte la necessità da parte del Paese di una semplificazione del sistema politico – ha affermato – e di ridurre il numero dei partiti. L’ingresso del Partito socialista democratico nella lista dell’Ulivo a sostegno di Rotundo è un segnale politico molto significativo che va in questa direzione, perché mette insieme le forze di ispirazione laica, socialista e cattolica; insieme per una fase nuova, foriera di quella che potrà essere il futuro Partito democratico”. Anche Gigi Nestola, segretario provinciale della Margherita, ha salutato con favore la decisione del Psdi e ha aggiunto: “La Margherita , forte dei risultati dell’ultimo congresso, mette in campo le sue migliori forze per affiancarle ad Antonio Rotundo. Al fianco di Rotundo per la lista dell’Ulivo per la città di Lecce”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!