Durante tra Italia e Serbia

Nuove opportunità per le imprese salentine

La Serbia come nuova opportunità per internazionalizzare l’azione nel territorio della “Nuova Europa”. Con questo presupposto Cosimo Durante, assessore provinciale, è stato nominato membro del consiglio di amministrazione della Camera di commercio italo-serba

Con il consenso unanime di tutti i membri, Cosimo Durante, assessore provinciale alle Politiche Comunitarie e Sviluppo Locale, è stato nominato nel consiglio di amministrazione della Camera di Commercio italo – serba. Il riconoscimento risale al 27 febbraio scorso, quando Durante ha partecipato, a Belgrado, ai lavori dell’assemblea che quest’anno ha registrato la presenza dell’ambasciatore italiano e del direttore dell’Istituto per il Commercio con l’Estero (I.C.E.) in Serbia, di Milos Budin, sottosegretario al Ministero del Commercio Internazionale, e di Alfredo Rizzo, dirigente dell’I.C.E. di Puglia e Basilicata,. Nell’assemblea sono state attivate iniziative tra i due Paesi, in particolare, con aziende del sud Italia che hanno opportunità di internazionalizzare la loro azione nei vicini territorio della “Nuova Europa”. La presenza di Durante in seno al consiglio di amministrazione della Camera di Commercio italo – serba permetterà alla Provincia di Lecce di avviare iniziative in sinergia con questo organismo nella zona più importante dei Balcani, in cui il governo centrale sta producendo il massimo sforzo per l’integrazione nella Comunità europea. Per Durante questa nomina “costituisce per la Provincia di Lecce un riconoscimento chiaro ed inequivocabile della grande considerazione e del prestigio acquisiti in Italia e all’estero, con iniziative e progetti mirati all’integrazione europea, allo sviluppo economico e all’internazionalizzazione del territorio e delle sue imprese”. Nei prossimi giorni, assieme a Giovanni Pellegrino, presidente della Provincia di Lecce, a Vincenzo Divella, presidente della Camera di Commercio italo – serba, Durante convocherà l’Unità Operativa per lo Sviluppo, unitamente agli imprenditori che riterranno opportuno parteciparvi, per presentare al sistema di imprese salentine le opportunità del mercato balcanico attraverso la Serbia.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!