Castrì. Ristorazione e futuro

Oggi la presentazione a Palazzo Adorno

Valorizzazione del territorio e della cultura salentina e creazione di nuove opportunità di lavoro per i giovani. Un corso di formazione per operatore dei servizi della ristorazione a Castrì di Lecce si propone di raggiungere questi obiettivi

Castrì pensa alla ristorazione. Il Comune salentino ha infatti organizzato un “Corso di formazione professionale per operatore dei servizi della ristorazione dei prodotti tipici del territorio castrisano e del Salento”. Per la realizzazione del progetto, il Comune si è servito della collaborazione della Provincia di Lecce (assessorato alla Formazione Lavoro), dell’istituto alberghiero di Otranto e del patrocinio della Camera di Commercio di Lecce e della Comunità Europea. L’iniziativa sarà presentata oggi a Palazzo Adorno alla presenza di Mario Pendinelli, assessore provinciale alla Formazione Lavoro, Luigi Rosario Bruno, sindaco del Comune di Castrì di Lecce, ed Antonio Rizzo, docente dell’istituto alberghiero di Otranto. Il corso di formazione professionale si propone di raggiungere diversi obiettivi, tra cui la valorizzazione del territorio e della cultura salentina, anche e soprattutto nell’ottica di uno sviluppo del territorio legato con la dimensione turistica, da perseguirsi attraverso la riscoperta delle tradizioni popolari, dei sapori, e l’aiuto ai giovani, al fine di creare condizioni che li sappiano indirizzare nel mondo del lavoro attraverso la riscoperta dei sapori e delle tradizioni locali.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!