Lecce per gli “atipici”

Partecipazione di aziende e pubblico

Grande successo di pubblico per Self Made Center, presentato lo scorso 2 marzo a Lecce, e per VetrinAtipica, manifestazione ad esso correlata. Obiettivo: coniugare flessibilità e valorizzazione del lavoro

Grande consenso di pubblico per il Self Made Center, presentato lo scorso 2 marzo presso l’ex Convento dei Teatini a Lecce. E grande successo anche per l’iniziativa collegata VetrinAtipica. Nel corso dei tre giorni, infatti, si è assistito ad un notevole flusso di visitatori che hanno potuto degustare e acquistare i prodotti tipici salentini, visitare esposizioni di artisti e pittori locali, leggere libri delle case editrici che hanno esposto, ma soprattutto conoscere e iscriversi al Network delle Competenze e delle Organizzazioni del Self Made Center. Per i corsisti che non sono intervenuti alla cerimonia di presentazione del progetto, gli attestati di partecipazione saranno spediti direttamente a domicilio. Gli operatori del Centro hanno rivolto un sentito ringraziamento alle 60 aziende che hanno esposto e che hanno dimostrato di credere fortemente nello sviluppo del progetto. “Non possiamo che essere soddisfatti del successo dell’iniziativa – ha commentato Francesca Mariano, assessora con delega al progetto -. E’ bene ricordare che il progetto Self Made Power ha la funzione di attivare una serie di misure in favore dei lavoratori atipici coniugando la flessibilità del lavoro con la valorizzazione dello stesso e promuovendo un coinvolgimento attivo delle organizzazioni pubbliche e private nel processo di sviluppo economico del territorio”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!