Cultura. Gallipoli gemella di Milano

A settembre un festival del blog e della letteratura. E i complimenti di Vittorio Sgarbi

“Vogliamo rinsaldare i rapporti di amicizia con la capitale economica italiana e promuovere ancor di più il nostro territorio in una terra che ama la Puglia, il Salento e Gallipoli”. Vincenzo barba esprime la sua soddisfazione per la collaborazione che, in ambito culturale, sta nascendo con il Comune di Milano

Il Comune di Gallipoli, nell’ambito delle iniziative culturali che intende realizzare durante la prossima stagione estiva, ha messo a punto il progetto dal titolo “Portulani – Racconti del mare. Festival del blog e della letteratura itinerante”. Tema del festival: il mare e i suoi racconti. Gallipoli diventerà dunque parte di uno scenario di viaggio, arrivo e partenza di un progetto che vede la narrazione, la letteratura, il LIbro, come centro di interazione, scambio e fusione di culture ed identità. Costituisce il punto di forza dell’iniziativa una sezione speciale dedicata al blog. Una scelta inedita che intende soddisfare l’esigenza della diffusione della letteratura nelle fasce giovanili ed incentivare nuove forme di comunicazione e di divulgazione della conoscenza. L’iniziativa nasce da un’analisi socio-critica sull’importanza che le forme di comunicazione interinale e di espressione artistica multimediale assolvono nella formazione e nello sviluppo collettivo ed individuale giovanile. Con riferimento a tale iniziativa, molto apprezzata nei circoli di promozione culturale e territoriale in cui è stata annunciata, sono emerse, su indicazione di Vittorio Sgarbi, testimonial dei percorsi culturali alla BIT di Milano, interessanti ipotesi di sviluppo del progetto. “Sgarbi in più di una circostanza – dichiara Vincenzo Barba, sindaco della cittadina ionica – mi ha presentato la possibilità concreta di un gemellaggio tra il Comune di Gallipoli ed il Comune di Milano, presso la cui amministrazione ha assunto l’incarico di assessore alla Cultura. Ritengo ciò un’occasione molto importante di promozione della nostra città. Saremo certamente onorati di poter rinsaldare i nostri rapporti culturali, commerciali, turistici e soprattutto d’amicizia con la capitale italiana dell’economia, con una delle città più importanti, più suggestive, più laboriose del mondo. In riferimento al nostro festival – continua Barba – insieme a Vittorio Sgarbi e ad Alessandra Pizzi, assessore al Marketing territoriale, abbiamo sviluppato l’ipotesi della realizzazione di una sezione all’interno della kermesse dedicata ad Alberto Moravia, in occasione del centenario della sua nascita. Lo sviluppo di tale ipotesi ha portato alla valutazione della fattibilità della stessa e pertanto alla progettazione dell’evento prima a Gallipoli, a settembre 2007, e successivamente a Milano. Sono stati già avviati i rapporti telefonici con Alaen Elkan, curatore dell’evento milanese”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!