“In 60 giorni, differenziata in tutta la città”

Verso l’estensione del servizio di raccolta rifiuti porta a porta

Dopo i buoni risultati registrati nel quartiere “Pietra Bianca”, l’amministrazione comunale di Casarano ha deciso di estendere il servizio di raccolta differenziata porta a porta anche al resto della città. Si parte con viale Ferrari per poi coinvolgere tutte le strade cittadine. Dove però, a differenza di quanto è avvenuto in contrada “Pietra Bianca” i cassonetti per la raccolta indifferenziata non verranno rimossi

“Entro due mesi la raccolta differenziata porta a porta verrà gradualmente estesa su tutto il territorio comunale”. Lo ha annunciato l’amministrazione comunale di Casarano con una nota diffusa ieri per informare i cittadini che il servizio di raccolta differenziata, gestito dalla società “Geotec Ambiente”, da alcuni giorni è partito anche in viale Ferrari. Dopo il periodo di sperimentazione nel quartiere di “Pietra Bianca”, durato cinque mesi, Palazzo dei Domenicani e la società appaltatrice sembrano pronti a fare il salto di qualità e hanno deciso di accelerare sul programma. A differenza del popoloso quartiere periferico, però, nel resto della città la raccolta porta a porta sarà limitata soltanto ai rifiuti differenziati, mentre per l’indifferenziata resterà in atto il conferimento nei cassonetti. Già dal prossimo mese di maggio i rifiuti di plastica, vetro e carta saranno ritirati direttamente dalle abitazioni dei cittadini dagli operatori ecologici della ditta appaltatrice. Ad ogni famiglia saranno consegnati i contenitori delle rispettive tipologie di rifiuti differenziati, distinti da un colore diverso, che verranno ritirati dalle stesse abitazioni in giorni prestabiliti. In viale Ferrari (zona ospedale), da alcuni giorni, gli operatori ecologici ritirano ogni martedì i rifiuti di plastica; il giovedì i rifiuti di vetro; il sabato la carta. Rispetto al servizio che si sta svolgendo presso le famiglie del quartiere “Pietra Bianca”, però, i classici cassonetti per l’indifferenziata non saranno tolti dalle strade. Il referente comunale del servizio, Anselmo Antonaci, comunica che nella zona dell’ospedale, tra pochi giorni, verranno rimossi i contenitori di rifiuti di carta, plastica e vetro. I cittadini interessati, pertanto, sono invitati a depositare gli appositi contenitori di rifiuti differenziati, vicino alla propria abitazione, la sera precedente o entro le ore 6 dei giorni stabiliti per la raccolta specifica. “I dati emersi nei primi tre mesi del servizio, messo in atto nel rione Pietra Bianca – afferma Sergio Abruzzese, assessore all’Ambiente – sono stati sufficientemente incoraggianti, grazie alla totale collaborazione delle famiglie residenti. Ora il servizio sarà esteso in altri rioni della città. Si sta proseguendo in questi giorni con le abitazioni ubicate in viale Ferrari, ma successivamente, non appena tutto entrerà a regime, lo stesso servizio sarà esteso al rione Botte, per poi risalire, a ventaglio, verso il centro della città. Abbiamo ragione di ritenere – conclude l’assessore – che, in circa sessanta giorni, si potrà arrivare a servire tutte le famiglie di Casarano con un servizio che è utile ed efficace. Ovviamente contiamo sulla piena collaborazione dei cittadini per raggiungere risultati d’eccellenza, in grado, oltretutto, di poter incidere sul contenimento delle spese delle tariffe di conferimento”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!