Apulia Film Commission. Il cinema parla pugliese

La Salento Film Found confluisce nella fondazione regionale

E’ nata in Puglia una fondazione per le politiche del cinema e dell’audiovisivo alla quale potranno aderire, oltre alla Regione, anche le Province, i Comuni capoluogo e i soggetti che ne condividano le finalità. Presiede la fondazione Silvia Godelli, assessora regionale alla Cultura; suo vice è Luigi De Luca, responsabile dell’Ufficio Cultura della Provincia di Lecce

La Puglia punta sul cinema. Si è costituita nei giorni scorsi, infatti, la fondazione Apulia Film Commission. La fondazione, così come previsto dalla legge regionale n.6, si occuperà delle politiche per il cinema e l’audiovisivo a livello regionale. Della fondazione oltre alla Regione Puglia che la istituisce, potranno far parte le Province pugliesi, i Comuni capoluogo, ed altri soggetti pubblici e privati che ne condividono le finalità. Tra queste, la promozione del cinema regionale a livello nazionale e internazionale, la possibilità di attrarre in Puglia le grandi produzioni cinematografiche, la valorizzazione del territorio pugliese quale location ideale per i grandi film e le fiction televisive, le coproduzioni e, a livello euromediterraneo, l’attivazione di un fondo di sostegno, denominato Apulia Film Found e la formazione. “La fondazione Film Commission – ha sottolineato Giovanni Pellegrino, presidente della Provincia di Lecce – è stata fortemente voluta dall’amministrazione provinciale che ha collaborato con la Regione Puglia sin dalle prime fasi di stesura dello statuto e del regolamento. Si tratta – ha aggiunto – di implementare la significativa e positiva esperienza del Salento Film Found, che a questo punto cessa la sua attività confluendo in questo progetto regionale che potrà meglio affrontare le sfide che i processi di trasformazione in atto nell’industria del cinema e dell’audiovisivo pongono ai territori”. Proprio grazie all’esperienza maturata in questi anni dalla Provincia di Lecce nel campo degli audiovisivi ad essa è stata riconosciuta la facoltà di esprimere il vice presidente della fondazione indicato da Pellegrino nella figura di Luigi De Luca, responsabile dell’Ufficio Cultura. Il presidente, espresso dalla regione Puglia, è in questa fase di avvio, Silvia Godelli, assessora alla Cultura. Del consiglio di amministrazione fanno parte anche rappresentanti dei Comuni di Bari, Lecce e Brindisi. Ma si è insediato anche il collegio del sindaci revisori composto da Paolo Marra, presidente, Franco D’Agostino Damiani e Antonio Carlà. L’auspicio dell’assessora Godelli è che ben presto possano aderire alla fondazione anche le altre Province pugliesi oltre alle Camere di Commercio, così come previsto dallo statuto in modo da completare al composizione del consiglio di amministrazione e assicurare piena operatività alla fondazione per il raggiungimento degli ambiziosi scopi culturali che le sono propri.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!