L’Osservatorio premia Pino De Nuzzo

La gioia dei parenti

Un premio alla memoria dell’architetto scomparso nei giorni scorsi, “per i suoi studi e per le sue ricerche sulla statuaria sacra in cartapesta a Casarano”. Lo ha comunicato Beniamino Piemontese, coordinatore dell’associazione Osservatorio. L’amministrazione casaranese resta in silenzio

L’associazione ideale “Osservatorio” ha conferito alla memoria dell’architetto Pino De Nuzzo il Premio Internazionale “Torre di Belloluogo”. La ha reso noto Beniamino Piemontese, coordinatore e ideatore del premio, motivando la decisione di assegnare il riconoscimento al compianto studioso di cultura locale “per i suoi studi e per le sue ricerche sulla Statuaria sacra in cartapesta a Casarano”. La notizia ha reso felici i parenti, gli amici e gli estimatori del compianto professionista, che nel corso della sua breve vita ha profuso particolare impegno nelle ricerche. Oltre alla Statuaria sacra in cartapesta, di notevole spessore culturale sono state anche quelle sui frantoi ipogei casaranesi, sulle antiche pietre del Salento e sulla casa a corte bizantina. De Nuzzo, tra l’altro, da circa sei anni gestiva un sito internet (www.pinodenuzzo.com) che, con il tempo, grazie ai contenuti ricchi di storia e di riferimenti culturali, si è trasformato in luogo di diffusione delle sue ricerche e l'assemblamento dei suoi mille interessi, diventando un punto di riferimento per ricercatori, studiosi ed appassionati, e non solo salentini. Il sito, inoltre, negli ultimi tempi era diventato il luogo dove i giovani ricercatori diffondevano le loro ricerche. Dopo la tragica morte del professionista, tra i suoi amici ed estimatori era emerso il timore che il sito, mancando il suo fondatore, non venisse più aggiornato, ma la famiglia ha assicurato che ciò non avverrà. L’iniziativa dell’Osservatorio mette ancora di più in risalto il silenzio dell’amministrazione comunale sulla figura di Pino De Nuzzo. E’ probabile che il premio a De Nuzzo sarà pubblicamente conferito nel corso di una cerimonia che si svolgerà nel Municipio di Gagliano del Capo, sede ospitante del Premio Internazionale “Torre di Belloluogo”, presumibilmente nel prossimo mese di aprile.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!