La vergogna del parco eolico

Il punto di vista di Gaetani su un parco eolico a Ruffano

“Il patrimonio di Dio viene svilito per squallide esigenze di cassa”. Pasquale Gaetani, consigliere provinciale e consigliere comunale di Ruffano, commenta gli orientamenti dell’amministrazione Fiorito sulla collocazione di pale eoliche in contrada Occhiazzi. Ma il problema energia non l’unico: Gaetani fa riferimento anche alla realizzazione di un termovalorizzatore per i rifiuti

di Pasquale Gaetani* La Comunità di Ruffano, a sua insaputa, rischia di veder deturpati il proprio territorio e il proprio ambiente, da un punto di vista estetico e, probabilmente, anche da un punto di vista della salute pubblica, a causa delle scelte dissennate della giunta comunale che, al solo fine di raccattare qualche soldo, certamente da non investire per la propria gente in opere di sviluppo, ma da sperperare con una politica insipiente, ferisce i nostri spazi vitali dando la propria disponibilità alla costruzione di un parco eolico e di un termovalorizzatore. Approfittando dell’incapacità di governo della giunta regionale e dei suoi ritardi nel dare disposizioni alle province per la realizzazione di adeguati piani ambientali, l’amministrazione Fiorito contratta con dei privati la disponibilità di un’intera comunità cittadina alla costruzione di un parco eolico che fa scempio dell’ambiente e deturpa la meravigliosa contrada Occhiazzi, un luogo ameno in cui le famiglie trascorrono momenti di svago in uno scenario incontaminato e arricchito da una stupenda masseria. Scopriamo invece che il patrimonio ambientale che è un dono di Dio viene svilito, per squallide esigenze di cassa, al solo fine di racimolare qualche migliaia di euro che non sarà certamente utile ai tanti nostri giovani ruffanesi che sempre spesso sono costretti ad emigrare e ad andare lontano. Inoltre mentre tutti i Comuni del Salento fanno a gara ad affrontare in termini critici il problema dell’emergenza rifiuti, che è un problema che non può ricadere sulle collettività locali, il nostro governo cittadino si permette il lusso di dichiararsi favorevole alla costruzione di un termovalorizzatore di cui non è dato conoscere e sapere l’impatto ambientale. Il sottoscritto insieme ai consiglieri di opposizione di Ruffano si farà portavoce in tutte le istituzioni delle preoccupazioni dei cittadini comuni, nella piena consapevolezza che scelte ambientali così incisive e così invasive devono essere autorizzate dai singoli cittadini attraverso il ricorso alla strumento referendario. Le scelte dissennate di una giunta irresponsabile non feriranno una collettività che ha tradizioni nobilissime di difesa e di tutela della propria dignità e della propria integrità morale. *consigliere provinciale consigliere comunale Ruffano (An)

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!