Terza vittoria del Taviano volley

Periodo positivo per i giallorossi della pallavolo

I play off sono sempre più vicini per la Salento d’amare Taviano volley grazie alla terza vittoria consecutiva in casa bergamasca

Netta vittoria della Salento d'amare Taviano volley che torna da Bergamo con un ulteriore carico di ottimismo ed altri tre punti in classifica che consolidano il settimo posto e le speranze in formato play off. E' Taviano ad imboccare da subito una partenza sprint, sorprendendo la formazione di casa. De Giorgi e compagni, dopo aver duellato alla pari con Bergamo fino al punto numero 3, cominciano un viaggio solitario che li porta a toccare il più 4 (7-3), prima che i lombardi possano ridimensionare, seppur di poco, il gap al suono della sirena del time out tecnico (8-5). Pian piano, i padroni di casa ricuciono lo strappo, portandosi di nuovo al minimo svantaggio dai salentini (13-14). Rientrata in partita, l'Agnelli Metalli mantiene il passo di Taviano fino al 19-21, fino a quando cioè la Salento d'amare non riprende a correre, infilando l'allungo decisivo grazie soprattutto ad Ereu e Tomassetti: il venezuelano è imprendibile con le sue conclusioni dalla banda, il centrale erge un muro invalicabile per gli attacchi bergamaschi. Il primo set così è di Taviano, vinto sul 25-20 in 23 minuti. Il secondo set, almeno nella fase iniziale, è meno combattuto del primo, perché Taviano riesce a piazzare in avvio un punteggio parziale di 10-3 che praticamente segna e condiziona l'andamento della seconda parte del gioco. Dopo aver toccato il massimo vantaggio di otto punti (14-6) i salentini mollano per un attimo la presa. Bergamo comincia a rifarsi sotto e Masciarelli opera due cambi: dentro Lorenzi per Belardi e Dante per Zanette. La decisione del tecnico salentino produce un effetto vitamina per Taviano che proprio quando i lombardi sono ormai quasi a vista (21-17), si riprendono le redini del set, aggiudicandosi per inerzia anche il secondo parziale con l'identico risultato del primo. Nel gioco successivo i padroni di casa oppongono resistenza al Taviano (che intanto conferma in formazione Lorenzi e Dante) solo in fase di avvio (9-6 per i salentini), cedendo ancora una volta sotto i colpi di una Salento d'amare che ha fretta di chiudere il match senza subire spiacevoli sorprese. Il vantaggio dei giallorossi raggiunge così livelli di sicurezza (18-11, 22-16) tali da permettere a Liefke e compagni di giocarsi la palla del match dall'alto del +6 (24-18), tramutata poi nel 3-0 finale per un errore in attacco dei padroni di casa.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!