Calò: “Buon viaggio della memoria”

Dal 23 al 30 gennaio per non dimenticare

L’augurio dell’assessore provinciale alle Politiche giovanili ai 270 ragazzi che ieri sono partiti da Lecce alla volta di Cracovia e di Auschwitz. Esperienza faticosa e gioiosa insieme

Dal Social Forum di Nairobi Luigi Calò, assessore provinciale alle Politiche giovanili, ha augurato un buon “Viaggio della memoria” ai ragazzi salentini che ieri sono partiti per Auschwitz. Alle ore 18.30 di ieri, infatti, 270 giovani salentini sono saliti sul “Treno della memoria 2007”: dalla Stazione di Lecce alla volta di Cracovia e di Auschwitz – Birkenau. Il ritorno è previsto per martedì 30 gennaio. “Questo viaggio – ha spiegato Calò – ha l’obiettivo di far accrescere nelle nuove generazioni la consapevolezza della memoria storica e la capacità di impegno civile per la democrazia, la libertà, la giustizia sociale e il rispetto dei diritti umani. Dunque, un viaggio nel passato per costruire un altro futuro, lo stesso, possibile, necessario e urgente, che emerge con forza in questi giorni dal Social Forum Mondiale di Nairobi. A tutti i ragazzi e le ragazze – ha continuato – l’augurio di un buon viaggio e che la visita ai campi di Auschwitz e Birkenau costituisca una esperienza forte da condividere e su cui riflettere all’insegna del “Mai più”; una esperienza, faticosa e gioiosa insieme, ricca delle esperienze delle nuove generazioni”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!